martedì 15 luglio 2014

Rubrica: #6 Teaser Tuesday


Buonasera carissimi lettori:). Non sto più nella pelle, tra meno di quattro giorni me ne andrò in vacanza e finalmente comincerà la mia estate!! Le coste dell'Adriatico aspettano solo me :')). Parlando di viaggio... non è eccitante l'attesa di arrivare a destinazione?!? Tutte quelle aspettative che uno si crea, l'immaginare qualcosa che ti cambierà, la convinzione che sarà una vacanza indimenticabile,... poi magari non succede niente come nel mio caso, ma questa è un'altra storia xD, ma comunque è bello pensarlo. L'unica cosa che mi mancherà sarà il mio piccolo blog e ovviamente tutti voi che mi sopportate ^-^. Invece, voi avete in programma qualche bel viaggetto?. Susu fatevi sentire :3. Torniamo a noi e alla nostra bella rubrica del martedì. Oggi sotto i riflettori si posiziona il romanzo di Anna Premoli "Finché amoreodio non ci separi" (o Finché amore non ci separi xD, non so perché sono uscite due pubblicazioni... qualcuno lo sa? o.O)edito dalla Newton Compton.

REGOLE:
- Prendi il libro che stai leggendo;
- Aprilo in una pagina a caso;
- Condividi qualche frase di quella pagina;
- La frase non deve contenere spoiler;
- Condividi il titolo e l'autore.

"Finché amoreodio non ci separi" di Anna Premoli (pagina casuale 33/34)


Si lasciò andare sulla sua poltrona e alzò gli occhiali dal naso, sollevandoli sulla testa, perché quella giornata era troppo grigia per cercare di leggere con le lenti scure davanti agli occhi. Avrebbe fatto meglio a mettersi una maschera. Rimase quindi a prepararsi, finché non scoccarono le tre del pomeriggio e, puntuale come una campana, arrivò anche il signor vice procuratore. Sarebbe stato troppo sperare che lungo la strada fosse precipitato in un tombino? In fin dei conti aveva sentito di gente a cui era successo davvero, di persone che erano state letteralmente risucchiate da voragini apertesi all'improvviso. Amalia poté osservare dalla vetrata del suo ufficio lo stupore che si dipinse sul volto di Michelle quando si accorse di Ryan che le andava incontro. Le sembrò persino che la sua segretaria arrossisse a un certo punto. Tutte le altre teste femminili presenti nell'ufficio si erano incollate all'istante alla sua persona. Oggettivamente, fastidiosamente attraente, pensò disgustata. Chiaro che gli uomini come lui invecchiassero assomigliando a dei fotomodelli; per quanto fosse ingiusto, era difficile che tipi simili finissero con l'ingrassare o perdere capelli. Quelli c'erano ancora tutti: vaporosi, scompigliati, ribelli, castani. Ryan li portava vagamente più corti rispetto ai tempi dell'università, quando invece qualche ciocca troppo lunga andava a formare come dei dispettosi boccoli sulla nuca. Ma il pezzo forte erano gli occhi: tendeva a fissarti con quelle pozze verde chiaro da cui era impossibile staccarsi, anche perché erano occhi intelligenti che non facevano nulla per nasconderlo. Amalia aveva evitato di averci troppo a che fare, dopo essere stata bruscamente respinta, ma si ricordava ancora del modo che aveva di guardarla o, per meglio dire, di trapassarla con lo sguardo, come se volesse ipnotizzarla. Ora invece era Michelle la vittima designata, e infatti la sua soggezione stava aumentando di fronte al vice procuratore. Ad Amalia venne quasi da ridere. Sempre uguale, rifletté con una sensazione di amaro in bocca.

Premoli, Premoli, sempre e solo Premoli *W*!!. Questo romanzo si dimostra essere sempre più intrigante pagina dopo pagina. Non vedo l'ora di finirlo. Cosa hanno invece i lettori sotto i proiettori?!^^
Un bacio :)xx

Nessun commento:

Posta un commento

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤