giovedì 24 dicembre 2015

Recensione: "Principe azzurro per un giorno" di Kasie West

INTRODUZIONE
Scrittrice: Kasie West
Titolo: Principe azzurro per un giorno
Genere: Young Adult
Numero Pagine: 276
Costo: 17,00€ 
Casa Editrice: Mondadori
Traduzione: M. Bonetti
Prima Edizione: Agosto 2015.
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
La sera del ballo di fine anno, quando sta per entrare con il suo ragazzo e presentarlo finalmente ai suoi amici, Mia litiga con Bradley, che se ne va e la lascia sola nel parcheggio. La serata, però, è troppo importante per lei: è candidata a essere eletta reginetta della scuola, ma soprattutto deve dimostrare a tutti che Bradley esiste veramente. La sua amica Jules, infatti, la accusa di essere una bugiarda e di aver mentito sulla sua storia. Così Mia chiede a un ragazzo fermo in auto nel parcheggio di farle da cavaliere per la serata, fingendosi Bradley. L'esito di quella scelta avrà risvolti imprevedibili per Mia, che dovrà districarsi tra bugie e finti appuntamenti in un viaggio alla scoperta dell'amore e di se stessa.

Una storia dolce e passionale, che fa sognare e svela dove trovare l'amore: proprio qui davanti a te, se guardi gli altri con occhi diversi e ti fai conoscere per davvero.


«Ora balliamo» disse il mio cavaliere.
E mentre mi portava verso la pista, mi resi conto di non sapere come si chiamava.

La mia recensione...
Ben ritrovati ragazzi, oggi è il mio primo giorno di ferie *alleluiaaaa*. Finalmente un po' di sano riposo dopo mesi stressanti. Cosa farò in questo magnifico giorno? Ho deciso che tra poco me ne andrò in palestra, per placare i futuri sensi di colpa che arriveranno con il cenone di Natale, e più tardi farò la mia seconda guida all'autoscuola. Insomma giornata intensa xD... ma chissene frega!. Molto probabilmente, pubblicherò il post in serata perché sto di fretta.  Allora non vi trattengo più e passiamo alla recensione di questo dolce e tenero romanzo di Kasie West. Il libro si presenta molto bene con una copertina intrigante: questo bel ragazzo dagli occhi azzurri con un espressione alla Mona Lisa. La prima cosa che mi ha colpito, lo ammetto, è stata (appunto) la copertina e il titolo. Non so perché, ma questa espressione del ragazzo mi ha trasmesso la curiosità.Curiosità che non è svanita leggendo la trama. Kasie West ci racconta una storia che parte da un bizzarro avvenimento che si capisce palesemente dalla trama: Mia, dopo esser stata allontanata dal suo fidanzato proprio la sera del ballo, chiede ad un perfetto sconosciuto che si trovava nei paraggi, di fingere di essere il suo ragazzo per non sfigurare davanti alle sue amiche, in particolare Jules. Ma si sa che le bugie portano con se solo guai e altre bugie e Mia dovrà fare di tutto per tener nascosta la verità. Ma come si fa a nascondere la verità quando si ha un'amica impicciona oppure quando ci si innamora del finto ragazzo in questione? Principe azzurro per un giorno è un libro molto scorrevole da leggere, adatto a qualsiasi ragazza sognatrice. Mi ha regalato delle ore
davvero piacevoli e divertenti in compagnia di personaggi di carattere. Non c'è stato un solo momento del libro che non meritasse la mia attenzione. Mi ha colpito molto il messaggio centrale del romanzo che la scrittrice credo abbia voluto trasmettere ai suoi lettori: bisogna piacere esclusivamente a se stessi e non agli altri. Le persone non possono influenzarci sul nostro modo di agire né tanto meno condizionarci. Come direbbe la scrittrice: "un numero di "like" non definisce una persona, né la rende figa". Sono le qualità quelle che contano. Stringerei la mano a questa donna!. La nostra Mia, infatti, è l'esempio perfetto di essere superficiale e snob. La scrittrice sottolinea in maniera molto chiara una ragazza vuota che dipende molto da quello che gli altri pensano di lei. Pian piano, andando avanti nella lettura, Mia, grazie anche all'amore del "finto ragazzo", riesce a trasformarsi in una ragazza molto più matura e indipendente. Una persona di vero carattere. Non ho nessuna nota negativa su questo libro, davvero. Divertente, romantico, intrigante e sensuale (ma non troppo eheh).
   
In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

domenica 20 dicembre 2015

TAG #Regali, regali, regali...!

Buona domenica bellezze mie, oggi voglio proporvi un nuovo tag ideato da me sui regali di Natale. Non so voi, ma io ogni anno mi riprometto di iniziare a fare i regali di Natale circa un mese prima dell'arrivo delle feste. Questo per non dover poi correre a destra e a manca in mezzo ad una folla scatenata alla ricerca del regalo perfetto. E ogni anno, invece, mi riduco all'ultimo minuto, ma perché? Capita anche a voi questa situazione? Non solo. Ora il tempo scarseggia, i negozi sono stracolmi di persone e la mia voglia è pari a zero. Per non parlare del fatto che non ho la più pallida idea di cosa regalare alla mia famiglia >.<. Ecco, questo è uno degli aspetti che odio del Natale. Il tag di oggi verterà proprio su questo: i regali. Lo scopo è rispondere a dieci semplici domande sul vostro modo di fare i regali di Natale. Se il tag vi piacerà e vorrete portarlo nei vostri blog, non dimenticate di prendere la foto (banner) e di citare il blog Passione Per le Righe:)


TAG #Regali, regali, regali...!


1) Cosa sono per te i regali?
Personalmente i regali li ritengo una vera croce!!! Sul serio. Io adoro il Natale, ma la fase del gironzolare per negozi alla ricerca del regalo perfetto è una grande scocciatura. Forse perché odio lo shopping oppure perché non ho tanta fantasia in questo genere di cose...infatti non so mai cosa regalare.

2) Preferisci fare o ricevere regali?
Sinceramente preferisco riceverli. Manco di pazienza purtroppo...

3) Hai già acquistato tutti i regali o te ne manca qualcuno?
Ovviamente me ne mancano alcuni. Mi manca da comprare il regalo per mia madre e per mia sorella... e non ho la più pallida idea di cosa fargli!!

4) A chi hai fatto quest'anno un regalo?
Per ora ho "sistemato" mio suocero, mia suocera, il mio compagno e mio padre...direi che ho ancora un po' di lavoro da fare :')

5)Che tipo di regali preferisci ricevere?
Dunque, sono una persona molto facile da accontentare quindi sostanzialmente mi sta bene tutto. Ovviamente un punto a favore lo avranno sempre i libri, gadget elettronici, vestiti, trucchi borse e profumi...si, insomma tutto xD

6) Ti lasci incuriosire di più da un regalo grosso o da uno piccolo?
Mmmm... direi da un regalo grosso. Fin da piccola i regali grossi mi facevano brillare gli occhi. Si sa, regalo grosso sorpresa grossa ehe :P.

7) Conta l'aspetto estetico dei pacchetti?
Beh, sicuramente fa effetto ricevere un bel regalo impacchettato con fiocchi, coccarde e carta da regalo appariscente, no?

8 ) Quando viene l'ora dei regali nel vostro nucleo familiare?
Nella mia famiglia è solito scartare i regali dopo il gran cenone del 24 di Dicembre.

9) Preferite comprare i vostri regali online (Amazon, Store vari ecc...) oppure andare personalmente, muniti di portafoglio, di negozio in negozio?
Io li compro sempre di persona andando nel negozio di turno. Ho paura che, acquistando online, si possano presentare problemi con l'ordine.

10) Preferisci scartare o aprire una busta ?
Ovviamente scartare *-*

Buona serata cari :)xx

mercoledì 16 dicembre 2015

Segnalazione: "LIE4M Professione bugiarda" di Mariachiara Cabrini

Buongiorno bellezze:), ho appena finito di cambiare l'acqua e di dar da mangiare alle mie cuccioline*-* Per chi non lo sapesse, i miei tesorini sono due esemplari di testuggini di razza Hermanni e hanno solamente 4 mesi❤❤. Non gli sto facendo fare il letargo perché sono troppo piccoline e non sopravviverebbero. Quindi le tengo al calduccio vicino a me:3. Nonostante ciò, sono lo stesso preoccupata perché da circa una settimana mangiano pochissimo e stanno dimagrendo notevolmente. Non so cosa fare, ormai mi metto lì e le faccio mangiare a forza >.<. Qualcuno ha mai dovuto affrontare una situazione simile? Come ha risolto? Stavo pensando di comprare il calcio in polvere e metterlo sulla verdura come mi è stato consigliato dal negoziante, ma valli a capire quelli se stanno alla ricerca di soldi -.-. Qualsiasi consiglio è ben accetto :). Passando ad altro, oggi voglio segnalarvi un libro che avrei dovuto segnalare già da un bel pezzo nel blog, ma un po' per via degli impegni e un po' per la mia famosa pigrizia non l'ho fatto. Chiedo scusa all'autrice in anticipo T.T meglio tardi che mai, giusto?. In questi mesi ho avuto numerose richieste di segnalazioni su libri di autori emergenti, ma con il sovraffollamento di email non so dove siano andate a finire. Sono riuscita a ritrovare questa perché è piuttosto recente; mi è stata scritta il 1 di Novembre. Invito gli autori a ri-segnalare i loro scritti per email e vi giuro che questa volta avrete il vostro spazio sul mio blog. Insomma, perdonatemi un po' tutti xD. Torniamo alla segnalazione di oggi. Il libro protagonista è "LIE4M Professione bugiarda" di Mariachiara Cabrini. L'autrice stessa lo definisce:"Un chick lit con venature di giallo che contiene amore, suspance, un'indagine di polizia e molta ironia. Una cosa è sicura: si tratta di una storia fuori dai soliti schemi, basta leggere la trama per capirlo. Il fine di questo ebook è far ridere i lettori, spero ci riesca." Dalle sue parole e dalla trama particolare viene subito la voglia di leggerlo. Diamole il supporto necessario affinché la casa editrice pubblichi anche i due seguiti già abbozzati dalla stessa Mariachaira.

Titolo: LIE4ME Professione bugiarda
Scrittrice: Mariachiara Cabrini
Collana: Elit
Genere: Chick lit
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 3,49 euro
Formato: Ebook

TramaProprio come l'Alice del Paese delle Meraviglie, anche Alice Schiano ha un'irrefrenabile fantasia e decide di sfruttarla per inventarsi un lavoro alternativo. La sua missione è migliorare le vite altrui... una bugia alla volta. Vuoi mollare il tuo fidanzato ma non vuoi farlo di persona per non vivere un'esperienza spiacevole? Vuoi fare bella figura con il capo, sbarazzarti di una rivale, conquistare un collega? Alice è la donna che fa per te! Non c'è nulla che non possa risolvere grazie alla sua parlantina, e non prova mai rimorsi per ciò che fa, perché mentire paga, e bene! I servizi della sua agenzia sono richiestissimi, gli affari vanno alla grande e anche la vita sentimentale scorre liscia come l'olio, forse proprio perché racconta un bel po' di bugie anche al fidanzato. Finché qualcuno non fa saltare in aria la sua auto. Chi è stato? Alice non intende restare con le mani in mano ad aspettare che la polizia scopra il colpevole. Tanto più che collaborare con l'ispettore Donati, uomo affascinante quanto irritante, potrebbe portare a risvolti inaspettati. In tutti i sensi.

Chi è Mariachiara Cabrini?
Mariachiara Cabrini si definisce una lettrice compulsiva. Ormai da sette anni gestisce, con il nickname WEIRDE, un blog dedicato alle sue letture: “L’arte dello scrivere… forse” e si è anche cimentata nella scrittura pubblicando i romanzi: Imprinting love (Zerocentoundici Editore, 2010), La Fiamma del destino (Lulu.com editore, 2011), Le rocambolesche avventure di una lettrice compulsiva (Ilmiolibro.it, 2012), I colori della nebbia, scritto a quattro mani con Francesca Cani (Harlequin Mondadori,2013).

BLOGhttp://weirdesplinder.tumblr.com/
SITOhttp://writtenbyweirde.altervista.org/

Ringrazio Mariachiara per essersi affidata al mio blog. Ora andrò a forzare quelle testine dure a mangiare almeno una fogliolina. Un bacione e alla prossima ragazzi:)xx

domenica 6 dicembre 2015

Recensione: "Opposition" di Jennifer L. Armentrout

INTRODUZIONE
Scrittrice: Jennifer L. Armentrout
Serie: (Lux#5)
Titolo: Opposition
Genere: Fantasy
Numero Pagine: 345
Costo: 12,00€ 
Casa Editrice: Giunti
Traduzione: Sara Reggiani
Prima Edizione: Giugno 2015
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
“Era così ingiusto. Da quando era scomparso non avevo desiderato altro che poterlo rivedere, toccare, amare. E ora non sapevo nemmeno chi fosse. Da quando erano arrivati i Luxen nulla aveva più senso.”

Daemon Black è scomparso nel nulla e da giorni Katy continua a scrutare il luogo in cui l’ha visto per l’ultima volta, sperando di veder apparire tra gli alberi il ragazzo di cui è perdutamente innamorata.
Tutto è immobile nel bosco che circonda la baita in cui Katy si è rifugiata con Luc, Archer e Beth, mentre un silenzio irreale non fa che aumentare i suoi timori. Da quella notte in cui migliaia di Luxen sono scesi sulla Terra, solcando il cielo come stelle cadenti, Daemon è sparito insieme a Dawson e Dee, per andare incontro alle schiere dei suoi simili. Intanto i nuovi arrivati si rivelano sempre più minacciosi e Katy non può fare a meno di chiedersi se Daemon tornerà davvero, e soprattutto se al ritorno sarà ancora lo stesso…
E quando finalmente rivedrà i suoi magnetici occhi verdi, stenterà a credere a quello che sta accadendo: dopo tutto l’amore che li ha uniti, Daemon può davvero rinnegare il passato? Mentre il confine tra il bene e il male si assottiglia pericolosamente, Daemon e Katy sono di fronte alla prova più grande che abbiano mai immaginato.

La mia recensione...

Opposition, il quinto appassionante romanzo che conclude la celebre saga fantasy che ha reso Jennifer L. Armentrout una delle autrici più amate dal pubblico Young Adult di tutto il mondo.
Ciao ragazzi, ho appena finito di addobbare la mia casetta con tantissime lucine colorate, palline, nastrini, oggetti a tema e ovviamente mettendo su un albero scintillante!! Il presepe purtroppo non
l'ho fatto perché sono a corto di spazio e il mio presepe è enorme :S. Comunque non ne vale la pena considerando che passo la maggior parte delle ferie in vacanza *-* Non so voi, ma io amo il Natale...certo era più bello da bambini quando ancora si credeva a quel simpatico signore dal pancione rosso..però rimane una festa che conserva il suo fascino anche per..diciamo..gli adulti(?!?!) No. Così mi sento vecchia T.T...diciamo per i ragazzi non più tanto piccolini xD. So anche che teoricamente la data per trasformare le case in mega lucciole viventi è l'8 Dicembre, ma io ho deciso di fare l'alternativa u.u (anche se in effetti le luci le hanno già messe in parecchi :')). Vorrei restare a raccontarvi tutte le novità che mi stanno succedendo, a partire dal fatto che ho preso il mitico foglio rosa evvivaaa!!! a  finire col dirvi che oggi è il mio onomastico.. e nemmeno lo sapevo :D quindi auguri a me**, ma purtroppo devo stringere per passare alla recensione del libro. Magari vi dirò tutto in un altro post ( anche del Giveaway di compleanno ...si, non me ne sono dimenticata). Ora passiamo alla recensione però u.u

E' sempre doloroso finire l'ultimo libro di una saga, avere la consapevolezza che non leggerai più le storie dei personaggi che ti sono entrati dentro. E' come abbandonare degli "amici" che ti hanno tenuto compagnia per un sacco di tempo e che ti hanno fatto divertire e battere il cuore. E' doloroso in particolare se questa saga è come "Lux". Jennifer L. Armentrout ci ha regalato un viaggio fantastico animato dalla storia d'amore tra due ragazzi appartenenti a due specie diverse. Un amore ostacolato ma che alla fine riesce sempre a vincere su tutto. E' stata una serie a dir poco meravigliosa! Non c'è stato un solo libro che mi abbia lasciato l'amaro in bocca, sono sempre stata soddisfatta dalle letture. In Opposition arriviamo alla chiusura dei giochi: migliaia di Luxen hanno invaso il pianeta per rivendicare il loro potere e riversarlo sugli umani, considerati esseri inutili e inferiori. Non solo. Pare che i Luxen invasori siano riusciti a persuadere le menti degli amati Black e sembrerebbe anche quella di Daemon, lasciando Katy ad affrontare questa
situazione da sola. Ma il loro sentimento si dimostrerà essere più forte di qualsiasi controllo alieno. Daemon e Katy dovranno fare di tutto per salvare la specie umana dai Luxen invasori, anche se questo significherebbe allearsi con i loro nemici naturali: gli Arum. Strane alleanze, nuovi amori, dolorose perdite, altri misteri, tutto questo è racchiuso in Opposition. L'ultimo capitolo della storia di Daemon e Katy è stato emozionante. Qui troviamo sempre la storia raccontata dai due punti di vista dei protagonisti. Il libro conserva la stessa scorrevolezza e chiarezza dei precedenti. L'Armentrout si voleva far conoscere al pubblico e si è fatta conoscere nel migliore dei modi presentando questa serie su alieni supersexy ;) Si è fatta conoscere così tanto a tal punto di essere consapevole che se vedessi un suo libro in libreria andrei sul sicuro nel comprarlo!! Questa serie mi è piaciuta così tanto che sicuramente la rileggerò un'altra volta per potermi rivivere tutte le sensazioni positive che ho vissuto.


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

sabato 7 novembre 2015

+2 Tanti auguri a Passione Per Le Righe ヅ !!


Ciao a tutti ragazzi:), carini i palloncini eh *sguardo furbetto" oggi sono davvero contenta nonostante sia andata all'università, (nota bene: svegliarsi alle 6.30 di Sabato è da suicidio). Dunque dicevo che oggi sono particolarmente felice, il motivo è palese dal titolo di questo post, e volevo condividere con voi questo momento come sono tenerona *W*. Scherzi a parte, volevo ringraziare di cuore tutti voi che mi state accompagnando in questo percorso fatto di alti e di bassi. Bassi perché comunque a volte mi assento per periodi abbastanza lunghi. Tuttavia sono soddisfatta che, nonostante la mia assenza, voi continuate a mandarmi richieste per recensioni, richieste per pubblicizzare i vostri libri, richieste per scambio pubblicità, insomma un po' di tutto e ve ne sono davvero grata. Ho ringraziato tutti anche su Facebook nella pagina ufficiale del blog. Su Facebook ragazzi continuate a crescere di numero e io sarò petulante ma non posso dirvi altro che GRAZIE!! 
Come avrete letto dal post, ho intenzione di festeggiare con un evento i due anni del blog. Sono indecisa su cosa organizzare. Se avete preferenze su qualcosa, scrivetelo in un commento qui sotto. Sarò felicissima d leggere le vostre proposte. Starei a chiacchierare volentieri un altro po' con voi, ma vado di corsa che stasera ho una cena fuori con i parenti. Di nuovo grazie a tutti *-* Mille baci <3 <3
Due anni insieme a voi. Due anni di libri.

giovedì 5 novembre 2015

Recensione: "Origin" di Jennifer L. Armentrout

INTRODUZIONE
Scrittrice: Jennifer L. Armentrout
Serie: (Lux#4)
Titolo: Origin
Genere: Fantasy
Numero Pagine: 394
Costo: 12,00€ 
Casa Editrice: Giunti
Traduzione: Sara Reggiani
Prima Edizione: Febbraio 2015
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
“Mi fermai al centro della cella e chiusi le palpebre. Subito mi apparve il viso di Katy e, senza nemmeno sforzarmi, rividi l’orrore nei suoi occhi, scuri come un cielo in tempesta, nell’istante in cui aveva capito di essere intrappolata dall’altra parte. La parte sbagliata.”

Sono passate trentuno ore, quarantadue minuti e venti secondi da quando le porte del quartier generale di Dedalo si sono chiuse, separando Daemon da Katy, rimasta nelle mani del nemico. E la rabbia che il giovane alieno sente bruciare dentro cresce a ogni istante, facendo tremare le pareti della cella in cui i suoi stessi compagni lo hanno rinchiuso per impedirgli di andare a salvare Katy: una follia che metterebbe a rischio la sua vita e la sicurezza dell’intera comunità dei Luxen. Ma Daemon sa che niente e nessuno potrà mai tenerlo lontano dalla ragazza che ama: anche se questo significasse radere al suolo tutto il suo mondo. Katy, intanto, può solo cercare di sopravvivere. Tenuta prigioniera e sottoposta a misteriosi test, entra in contatto con gli uomini di Dedalo, scoprendo scenari finora insospettabili che mettono in crisi tutte le sue certezze. È davvero possibile conoscere fino in fondo quelli che ami? Chi sono i cattivi? Dedalo? Gli umani? O magari gli stessi Luxen? 

Incendierebbe il mondo per salvarla. Il quarto, emozionante episodio della serie “Lux”.
La mia recensione...

Ciao a tutti ragazzi:), sono appena tornata dall'università quindi sono stanchissima e ho il cervello fuso, perciò forse non è il momento migliore per fare una recensione, ma se non la faccio ora non la farò mai più. Quindi massima concentrazione :D. Il protagonista di oggi è "Origin" di Jennifer L. Armentrout . Origin è il quarto libro della serie "Lux", la serie incentrata sui Luxen, alieni bellissimi. Faccio una fatica a battere sulla tastiera oggi D: Dovevo recensire questo libro molto tempo prima, ma non ho avuto davvero modo di farlo, con l'università e con una ricerca disperata di un posto di lavoro (che tra l'altro non l'ho trovato -.-). Ve ne parlo quindi oggi,aggiungendo il mio parere su questo libro a quello delle altre blogger. Chiunque mi segua sa che io questa serie l'ho davvero amata, mi ha preso fin dal primo libro in una maniera incredibile. Una cosa sorprendente è vedere che finalmente abbiamo una serie composta da libri di pari livello, nel senso che sono tutti interessanti. Solitamente questo non accade, perché? Perché dopo il primo libro la scrittrice non riesce ad avere un effetto sui lettori come quello che ha avuto con il libro precedente. L'Armentrout si distingue in questo. La scrittrice inoltre ha dimostrato e continua a dimostrare la sua bravura nel gestire i dialoghi tra i personaggi. Parliamo di dialoghi semplici, intriganti, e questi dialoghi non si limitano solo ai protagonisti, ma ogni personaggio del libro ha un suo temperamento. Proprio per questo non abbiamo personaggi secondari, ma ogni personaggio ti prende. Dopo questo quadro generale della serie, passiamo a parlare proprio di Origin. ( Le recensioni degli altri libri della serie Lux, le potete trovare qui: Shadows,Obsidian,Onyx e Opal)

Con Origin siamo arrivati al punto in cui la dolce Katy è rimasta intrappolata nelle grinfie di Dedalo, un'organizzazione nata per tener sotto controllo gli alieni. Durante il soggiorno la ragazza viene sottoposta a svariati test e comincia a scoprire sempre più chi è Dedalo e cosa fa. Nel frattempo Daemon, deciso a bruciare il mondo pur di riaverla, è stato rinchiuso dai famigliari per evitare che facesse qualcosa di rischioso che andrebbe a danneggiare la sua famiglia. Ma non è certo questo a fermarlo, infatti l'affascinante alieno farebbe qualunque cosa per Katy, anche andare contro ai Luxen. Importanti rivelazioni, nuovi misteri, momenti passionali, suspense alle stelle e la scoperta di una nuova razza, tutto questo ci aspetta in Origin.

Come detto precedentemente, il libro non è da meno rispetto agli altri della serie. La storia procede ad un buon ritmo, raccontata dal punto di vista di Katy e di Daemon. Mi è piaciuto molto scoprire il lato romantico e geloso del nostro presuntuoso ma affascinantissimo alieno. Katy, invece, continua a trasformarsi in una ragazza sempre più coraggiosa e grintosa. Il finale vi lascerà scioccati, vi farà venire una voglia incredibile di correre in libreria a comprare l'ultimo capitolo della serie "Opposition". Poi, che altro dire....ah si, anche qui cadrà qualche lacrimuccia, ma anche il sorriso non vi verrà a mancare. Una lettura consigliatissima!


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

mercoledì 21 ottobre 2015

Recensione: "Quanto ti ho odiato" di Kody Keplinger

INTRODUZIONE
Scrittrice: Kody Keplinger
Titolo: Quanto ti ho odiato
Genere: Young Adut
Numero Pagine: 280
Costo: 9,90€ 
Casa Editrice: Newton Compton
Traduzione: Erica Farsetti
Prima Edizione: Luglio 2015
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
E se ti innamorassi del più odioso dei tuoi compagni di scuola?

Bianca Piper ha diciassette anni, è cinica ma leale e sa benissimo di non essere la più carina tra le sue amiche. D’altronde sa anche di essere più sveglia e intelligente rispetto a molte sue coetanee, che si lasciano incantare dal fascino di ragazzi come Wesley Rush, il più corteggiato e viscido della scuola. Bianca infatti detesta Wesley. Ma dato che le cose in famiglia non vanno granché bene e Bianca è alla disperata ricerca di una distrazione, un giorno si ritrova a baciare proprio Wesley. E… scopre che le piace! Tanto che, sempre più desiderosa di fuggire dai propri problemi familiari, finisce per farci sesso e per ricorrere a questo “diversivo” ogni volta che qualcosa va storto. Ma quando viene fuori che Wesley è bravo ad ascoltare e che anche la sua, di vita, è più scombinata del previsto, Bianca intuisce che la situazione le sta sfuggendo di mano e si rende conto con terrore che potrebbe essersi innamorata proprio del nemico…

La mia recensione...


Ciao ragazzi :),allora oggi ho deciso di parlarvi del romanzo young adult "Quanto ti ho odiato" di Kody Keplinger. Dunque, cosa mi ha portato a leggere questo libro? Bhe, in primis le varie recensioni positive che ho trovato online e poi anche il tipo di storia. Si tratta sempre della solita storiella già vista e già letta che a me comunque piace...se fatta bene xD. Apro una parentesi dicendo che dal libro è stato tratto il film "l'A.S.S.O. nella manica"..altra parentesi..il film è completamente diverso!!.
Andiamo avanti, di cosa parla il libro? Tralasciando la trama, Il libro racconta la storia della diciassettenne Bianca, una ragazza che si presenta molto intelligente leale ma anche cinica. La sua situazione familiare è parecchio complicata per via dei genitori: una madre quasi sempre assente e un padre vittima di alcolismo. Inoltre, Bianca è consapevole di non essere la più bella tra le sue due amiche, ma questo fatto non l'ha mai demoralizzata fino a quando, una sera, il ragazzo più bello della scuola e quello da lei tanto odiato, Weasley, la chiama DUFF. Cosa è la DUFF? La DUFF è quell'amica un po’ bruttina che fa risaltare le altre ragazze del gruppo.
Arrivata ad un certo punto tra problemi familiari e questo orribile nomignolo che la perseguita, Bianca sente il bisogno di distrarsi, di mettere a tacere tutti i suoi pensieri e la miglior distrazione arriva baciando proprio Weasley. Si susseguono così, giorni fatti di incontri basati esclusivamente sul sesso, lasciando i sentimenti da parte. Tuttavia, quando Bianca scopre che Weasley riesce a capirla e che non è quel mostro superficiale da lei descritto, la situazione si complica…

Allora dando un giudizio generale dico che il libro mi è piaciuto abbastanza. E' ben scritto ed è molto scorrevole. La storia procede a buon ritmo senza perdersi più di tanto in cose futili. In poche parole è un libro che ti prende e che ti trasporta. Perfetto a chi cerca una lettura leggera da accompagnare ad un buon caffè. Parlando dei personaggi sono ben presentati... magari qualche caratteristica descrittiva in più su Bianca non avrebbe fatto male... però vabbè u.u. La nostra protagonista dimostra che nonostante le difficoltà riesce a non perdersi d'animo e ad affrontare la situazione. Accanto al rapporto amoroso in questo libro viene data importanza notevole anche al rapporto di amicizia delle tre ragazze  questa è una delle cose che ho apprezzato in quanto rende il libro più completo. A metà libro si assiste ad un piccolo triangolo amoroso, molto scontato. Lo stile è chiaro, il racconto è esposto al lettore secondo il punto di vista di Bianca. Altra cosa che ho apprezzato è che qui, finalmente, abbiamo una ragazza normale e non la classica bellona dei libri. Ultima cosa che dico, e poi passo al voto complessivo, è che questo libro non manca di ironia, fattore fondamentale.


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

domenica 18 ottobre 2015

TAG #Il mio amico peloso

Ciao ragazzi, girovagando per youtube....a proposito, capita solo a me o anche a voi che pronunciando la parola "girovagando" gli viene subito da canticchiare la sigla dei Pokémon?!? Vabbè, chiusa questa parentesi scema ehe, torniamo a noi. Dunque dicevo che mi sono imbattuta in una serie di tag fatti da ragazzi che appunto hanno degli animali domestici. L'ho trovato un tag molto carino e originale e per questo ho deciso di farlo uscire da youtube e portarlo qui sul mio blog.



Prima di cominciare con le domande vi voglio far vedere le mie piccoline tenerose *-*. Parlare di "amico peloso" non è il termine adatto visto che le mie piccoline sono rettili. Avete capito di che sto parlando? Bravissimi, le mie cucciole sono delle tartarughe. Ve lo avevo già accennato precedentemente in un altro post che mi sarebbero arrivate. 



 - Come si chiamano?
Queste piccoline si chiamano Briciola e Crocchetta e sono due femminucce. 
- Che animale è e di che razza?
Sono due Testudo Hermanni (tartarughe)
- Come l'hai avuta?
Le ho avute grazie al mio ragazzo che le ha trovate nel giardino della zia. La zia si è trasferita e qualche piccolina è rimasta a casa. Le altre tartarughine sono rimaste a lui.
- Quanti anni hanno?
Non so l'età precisa, ma credo che abbiano 1 mese (secondo la mamma del mio ragazzo che se ne intende :).. sono delle patatinee *-*
- Racconta qualche sua stranezza.
Stranezze non ne hanno, insomma sono delle tartarughine, amano stare per i fatti propri, però mi diverto quando le vedo che con le unghiette cercano di uscire dal terrario...più che altro mi diverte che all'improvviso, nel silenzio totale della casa, sento questo "crac..crac".
-Cosa significa per te il rapporto con lei?
Nonostante sia una tartaruga, io sono davvero innamorata di loro. Sono animali che comunque io adoro e poi era da tantissimo che non avevo un animale domestico. Pur non facendo grandi cose, riescono a darti momenti di grande piacere. Solo a guardarle a me vien da ridere perché sono buffissime :D.
-Quali sono i momenti più belli con lei?
Adoro metterle al sole e vedere come si buttano in acqua, oppure mi piace tanto imboccarle e vedere la loro boccuccia aprirsi ( è esilarante quando cercano di strappare un pezzettino di mela e tornano involontariamente dentro il carapace perché è troppo dura per loro :'D). Amo mettere la mano per terra e vedere loro che ci salgono sopra *-*. Semplicemente vederle camminare mi diverte.
-Che soprannomi hanno?
 Spesso le chiamo "cucciolina" o "amore". Quando fanno la pipì mi esce da dirgli "pisciolona".
Forse alcuni possono domandarsi.."Ma come le riconosce?". Rispondo subito: Grazie al carapace.
Briciola ha delle macchioline più piccole e più ovali. Crocchetta, invece, le ha più grandi e più allungate.
-Quali sono le parole che riconosce?
Nessuna. Credo che loro pensino di me "...ohh nooo ..sta arrivandoo!!".. ahah sono una rompiscatole :P. Comunque Briciola è diciamo quella che si fa più toccare...su quella sua testolina bellissima*-*

Qui finisce il nostro tag "peloso" se vi è piaciuto portatelo anche voi sui vostri blog, social o dove volete xD. Nonostante siano tartarughe non mi fanno mancare nulla, sono animali semplicemente stupendi. Ora vi lascio godere la vostra domenica....il vostro fine domenica T.T, noi ci vediamo al prossimo post.!!
Wuiiiii❤❤

martedì 22 settembre 2015

Recensione: La mia meravigliosa rivincita di Penelope Douglas

INTRODUZIONE
Scrittrice: Penelope Douglas
Serie: The fall away#2
Titolo: La mia meravigliosa rivincita
Genere: New Adult
Numero Pagine: 338
Costo: 9,90€ 
Casa Editrice: Newton Compton
Traduzione: Clara Serretta
Prima Edizione: 9 Luglio 2015
Giudizio Personale: 4 stelle su 5


TRAMA
Sono passati due anni dall’ultima volta che si sono visti. Due anni in cui non hanno fatto altro che covare rancore reciproco. Ma la verità è che Madoc e Fallon sono stati ingannati e tenuti lontano l’uno dall’altra dai rispettivi genitori. E ora che Fallon è tornata, vuole vendicarsi di tutto il dolore che è stata costretta a sopportare. Solo che non ha messo in conto il brivido di rivedere Madoc. Forse, nonostante tutto, i suoi sentimenti per lui non sono così cambiati… Madoc, dal canto suo, proprio non riesce a detestarla come vorrebbe...

E' tornata. Per i due anni in cui è stata in collegio, non ho avuto nessuna notizia di lei. Nemmeno una
parola… Al tempo in cui abbiamo vissuto nella stessa casa, giocava a distruggermi durante il giorno, per poi lasciare la porta della sua stanza aperta per me, la notte. Sono stato stupido, allora, ma ora sono pronto a batterla al suo stesso gioco…

Sono tornata. Due anni e posso dire che mi vuole ancora, anche se si comporta come se fosse più bravo di me. Ma non mi lascerò spaventare. O abbattere. Scoprirò il suo bluff e ricomincerò la mia guerra. Questo è ciò che vuole, giusto? Finché tengo alta la guardia, non conoscerà mai il potere che ha su di me…

Il loro amore li distrugge.
Il loro gioco li possiede.

La storia...


La tranquilla esistenza di Madoc viene stravolta dal ritorno di Fallon a casa. Erano passati ben due anni da quando lui e la sua sorellastra non si vedevano ed erano passati ben due anni da quell'ultima notte di passione. I due ragazzi, separati bruscamente in passato, covano un forte rancore che li spinge ad un puro odio reciproco. Fallon è determinata a vendicarsi di tutto il dolore che le è stato fatto a causa di Madoc. La sua dolce vendetta è stata preparata accuratamente, nei minimi dettagli pronta per essere messa in atto. Quando, però, i suoi occhi incrociano di nuovo quelli del ragazzo, vecchi sentimenti tornano in superficie rendendole difficile la missione. Il fuoco che nasce da ogni loro tocco non si può ignorare e Fallon sembra aver perso di vista il suo obiettivo principale. Ma la realtà è ben diversa da quella che Madoc e Fallon credono e, insieme ai loro amici, Tate e Jared, scopriranno che sono stati ingannati, che sono stati solo delle vittime dei loro genitori. Così, la vendetta nata per ferire Madoc, si trasforma in una rivincita volta a far prevalere un amore spezzato ingiustamente.


I miei pensieri...

Salve carissimi,con l'apertura del mese di Settembre ecco che riapre anche Passione Per Le Righe:). Scusate se ho aspettato fino al 22 per pubblicare il post, ma sono stata presa dal test universitario e dall'arrivo di due creaturine bellissime *-*: le mie piccole tartarughine Awww *-*. Sono due Testudo Hermanni di 12 giorniii!! Postero al più presto delle foto!! Comunque, parlerò in un altro post di tutte le novità del blog e del nuovo tag in arrivo. Torniamo a noi con la recensione di questo libro della Douglas: "La mia meravigliosa rivincita". Stiamo parlando del secondo volume della serie #Fall Away clicca qui per leggere la recensione di "Mai per amore", primo volume della serie). In questa seconda parte la Douglas spegne i riflettori su Tate e Jared, non facendoli però del tutto scomparire, e li pone su Madoc, il migliore amico di Jared, e Fallon. La storia è raccontata in prima persona secondo i due punti di vista dei protagonisti (Fallon e Madoc). La Douglas ormai ha imparato come incantare i suoi lettori riproponendo una storia fatta di amore e odio. Ammettiamolo...chi non adora queste storie?!? Se prima erano Tate e Jared, ora sono Madoc e Fallon. Comunque queste storie non stancano mai e porle ai lettori in maniera così chiara e leggera può solo portare risultati vantaggiosi. Lo stile rimane lo stesso di Mai per amore conservando quell'ironia di cui ha bisogno un buon libro. E' stato molto bello scoprire e conoscere il personaggio di Madoc. Infatti qui scopriamo che non è così superficiale e arrogante come si è dimostrato nel primo libro, ma capace di grandi tenerezze. Mi è piaciuto molto anche il rapporto con Tate: se nel primo libro si detestavano, qui li troviamo addirittura in stato di migliori amici. Questo libro, tuttavia non mi ha colpito come il primo...del resto si sa...i primi sono sempre i migliori!!. L'ho trovata una storia un po' "tirata" e servita su un piatto d'argento con poco mistero. Sarà per gli estremismi adottati dalla Douglas per quanto riguarda i genitori (specialmente la mamma di Fallon) non saprei, sta di fatto che non mi ha lasciato molto. Spero che il terzo volume riservato a Jax mi faccia cambiare idea nel giudizio, intanto lascio quattro stelle a questo libro.
Intervista a Penelope Douglas ---> qui

In conclusione gli affido 4 dolcetti su 5

venerdì 3 luglio 2015

Recensione: Colpa delle stelle di John Green

INTRODUZIONE
Scrittrice: John Green
Titolo: Colpa delle stelle
Genere: Young Adult
Numero Pagine: 356
Costo: 16,00€ 
Casa Editrice: Rizzoli
Traduzione: Giorgia Grilli
Prima Edizione: Settembre 2014
Giudizio Personale: 5 stelle su 5


TRAMA
Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione.
Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più.
Un giorno il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo.
Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo e in quanto tale andrà pagato.
La vita non dev'essere perfetta perché l'amore sia straordinario.

La storia...

Mentre la marea saliva, l'Olandese dei Tulipani fronteggiò l'oceano: "Unisce ricongiunge avvelena occulta rivela. Guarda mentre sale, ridiscende, porta con sé ogni cosa."
"Che cos'è??" domandò Anna.
"L'acqua" disse l'Olandese dei Tulipani. "Be', e il tempo."
- PETER VAN HOUTEN, Un'imperiale afflizione

Hazel è una ragazza di sedici anni che, grazie alla sperimentazione di un nuovo farmaco, riesce a prolungare la sua vita minacciata dal tumore. La ragazza, consapevole delle sue condizione, si è rassegnata ad essere "un effetto collaterale" pronta ad esplodere in un qualsiasi momento e per questo cerca di limitare i suoi rapporti con le persone. Passa il suo tempo a guardare le sue serie tv preferite, a parlare con i suoi genitori, uscire di tanto in tanto con la sua migliore amica e a leggere il suo libro preferito "Un'imperiale afflizione" scritto da Peter Van Houten. Nonostante ha lasciato incompiuta la sua opera, lo scrittore rappresenta per Hazel un vero e proprio idolo.


Peter Van Houter era l'unica persona che mi fosse mai capitato di incrociare che (a) sembrava capire che cosa significava davvero stare per morire, e (b) non era morto.

La sua noiosa routine viene stravolta quando i genitori prendono la decisione di portarla al gruppo di supporto dove incontra Gus. Gus è un ragazzo, che ha perso una gamba dopo esser stato vittima del cancro. Il ragazzo con la sua voglia di vivere e la sua determinazione ha lasciare un'impronta nel mondo, riesce a catturare l'attenzione di Hazel che per la prima volta sembra riuscire ad apprezzare quella vita che prima, a suo parere, non aveva senso. I due, insieme, si incaricheranno di ottenere delle risposte sul finale incompiuto di Un'imperiale afflizione, direttamente da Peter Van Houten e grazie a Gus riescono ad ottenere un incontro faccia a faccia con lui. Il viaggio rappresenta quel seme che farà nascere amori, delusioni e rivelerà una scoperta che cambierà per sempre le vite dei ragazzi.

I miei pensieri...

Salve carissimi, dopo secoli eccomi qui con la recensione di "Colpa delle Stelle" di John Green. Lo so, lo so, ma non ho avuto davvero tempo per velocizzare i tempi >.<''. Solitamente non leggo questo tipo di libri, come dire...angosciosi e tristi, trovatemi altri aggettivi xD, ma avendo letto recensioni in cui lo celebravano come un "Dio", mi sono chiesta perché no? E così l'ho acquistato e mi sono cimentata in Colpa delle Stelle constatando, con mia intensa gioia, che la lettura era davvero scorrevole come dicevano tutti. Non solo scorrevole ma anche un sacco coinvolgente!! Sapendo l'argomento un po' "crudo" non me lo sarei mai aspettata. Anzi, devo dire che questo è l'aspetto che mi ha colpito di più di questo libro: affrontare un argomento così serio con così tanta semplicità e ironia. Esatto ironia!! Green fa provare ai suoi lettori un miscuglio di emozioni che li spingerà a non lasciare neanche per un secondo il libro. Lo stile si mantiene sul chiaro, descrivendo scene e dialoghi con naturalezza senza essere pesante e morboso. La narrazione procede dal punto di vista della nostra Hazel. Questo romanzo è stato uno dei migliori che abbia mai letto, veramente ben scritto, anche se mi ha fatta piangere per giorni T.T. Lettura assolutamente consigliata a tutti!!


"Okay" ha detto lui dopo un'eternità. "Forse okay sarà il nostro sempre."
"Okay" ho detto.
E' stato Augustus a riappendere, alla fine.


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

lunedì 29 giugno 2015

Segnalazione: "Josepha e la pozione dell'eterna giovinezza" di Valentina Agosta

 Buonasera miei bellissimi fanciulli*-*, che bello tra due giorni starò ufficialmente in vacanza, non vedo l'ora!! Oggi volevo segnalarvi, o dovrei dire ri- segnalarvi, il primo romanzo  horror - fantasy della scrittrice Valentina Agosta. Valentina si era già affidata a Passione Per Le Righe:) per far conoscere il suo romanzo, ma in vista di una pubblicazione da parte della librinmente, mi ha gentilmente ricontattata per aggiornare la vecchia segnalazione.




 Titolo: Josepha e la pozione dell'eterna giovinezza  
Autore: Valentina Agosta  
Casa Editricelibrinmente
Sezione: Pubblicazioni Letterarie  
Genere: Horror/ Fantasy
Categoria: Giovani  
Lingua: Italiano
Formato: Kindle
Numero di pagine: 68 
Amazon: Ebook 
Pagina Facebookqui

Trama: Josepha scopre di essere una strega dopo aver salvato un coniglio in difficoltà. Entrera' a far parte di un mondo magico, sotterraneo. Andrà a studiare in una scuola di magia dove incontrera' persone che ben presto diventeranno suoi amici, ma conoscerà anche dei nemici da cui dovrà diferdersi e cerchera' di salvare il mondo magico dalle forze del male, ma non solo...
Breve descrizione
"Il sole stava tramontando, quando tutti, al castello si stavano preparando per lo scontro che sarebbe avvenuto da li a poco. Tra i corridoi insolitamente silenziosi e vuoti, si riusciva a percepire la tensione".
Biografia dell'autrice
Valentina è nata il 12 novembre, ama leggere e scrivere romanzi fantasy. Adora viaggiare, ascoltare musica pop e andare al cinema. Vive a Catania con la nonna.

La cover mi piace molto di più rispetto alla precedente *-* a voi? Cosa ve ne pare?
Un bacione :)xx