sabato 26 dicembre 2015

Rubrica: #17 Shopping Books


Buon pomeriggio bellezze, oggi vi scrivo tutta infreddolita da Cesenatico, in Emilia Romagna. Sto usando un pc microscopico con tasti microscopici dove scrivere risulta davvero un'impresa. Adoro passare le feste in questo posto, per me rappresenta una seconda casa. Sono arrivata in albergo questa mattina presto e dopo colazione mi sono fatta un giro al porto dove è pieno di bellissime bancarelle. La nebbia purtroppo non dà tregua nemmeno per un momento: il viaggio è stato davvero un incubo! Autostrade al buio e nebbia fitta...potete immaginare che disastro. Comunque, ho qui per voi un bellissimo acquisto che ho fatto prima di partire. Si tratta di un libro che mi ha subito coinvolta a primo impatto. OK, basta dilungarsi...sto parlando di "Match d'amore" un romanzo di Allison Parr.

Titolo:Match d'amore
Scrittrice: Allison Parr
Serie: "New York Leopards#1"
Genere: New adult/ Romance
Numero Pagine:295
Costo: 4,99€
Casa Editrice: Harlequin Mondadori - eLit
Prima Edizione: Novembre 2015



Trama: Rachael Hamilton è la classica brava ragazza: studiosa, amante dei libri e allergica alle avventure di una notte. Il suo ragazzo ideale è un artista, possibilmente bello e dannato e con lo sguardo rivolto a un futuro lontano e irrealizzabile. Mai avrebbe pensato di sentirsi attratta da un palestrato come Ryan Carter, quarterback dei Leopards e golden boy di New York! Un tipo così sexy potrebbe avere al suo fianco le ragazze più belle e disinibite del pianeta, eppure è proprio lei, Rachael, a catturare la sua attenzione... La partita tra loro è appena cominciata e già, tra battute velenose, baci rubati, sfide e cene del venerdì sera, Rachael capisce di provare, per la prima volta, l'irresistibile desiderio di rompere gli schemi dentro cui si sente imprigionata. E poi, quando mai avrà un'altra occasione di godersi il corpo perfetto di un giocatore di football?

Non sono proprio una fan delle serie, anzi, a dir la verità mi stancano dopo un po'. Però queste storie, lette e rilette... sia chiaro, mi fanno impazzire!. 
Cosa è finito di nuovo suoi vostri scaffali o sui vostri Ereader?
Come le state passando queste ferie tanto attese?
Io cercherò di essere attiva anche in questi giorni, ma capite che sarà difficile xD. Molto probabilmente la pagina facebook di Passione Per Le Righe ;) sarà più attiva rispetto al blog. Questo perché dal cellulare riesco a gestire meglio la faccenda u.u. Ragazzotti, io vi saluto e vi mando tanti baci :)xx
Prossima fermata: Rimini *-*

giovedì 24 dicembre 2015

Rubrica: #3 I consigli di Nicky


Buona vigilia di Natale a tutti ragazzi, pronti per il super mega cenone di questa sera? Per pranzo mi sono tenuta sul leggero apposta in previsione della grande abbuffata *-*. Non scordiamo anche che a mezzanotte si scarteranno regali a volontà *.* Non vedo l'ora! Sono riuscita a terminare oggi tutti gli acquisti... lo so, mi riduco sempre all'ultimo :'D. Io festeggerò la vigilia con la famiglia del mio compagno a casa sua e insieme a tutti i suoi parenti. Domani, in compenso, sarà lui a venire al pranzo di Natale insieme a me e alla mia famiglia. Voi con chi festeggerete? Ormai manca poco al grande evento!. Per rimanere in tema natalizio, oggetto della rubrica di oggi saranno i dolci natalizi. Vi elencherò le mie cinque leccornie che non devono mai mancare sulla mia tavola il giorno di Natale.

1) Struffoli / Cicerchiata
Dolce napoletano, gli struffoli sono riconosciuti come dolce natalizio. La Cicerchiata, tipica nel Molise, nelle Marche e nell'Abruzzo, è invece riconosciuta più come dolce del Carnevale. Sta di fatto che sono molto simili come dolci. Si tratta, in sostanza, di palline (farina, uova, zucchero, limone, burro e liquore) fritte nell'olio e nello strutto. In seguito, queste vengono coperte di miele. Questo dolce mi fa letteralmente impazzire!! 


2) Panettone con canditi
Inutile dirlo...non c'è Natale senza panettone! Chi non impazzisce per questo fantastico dolce milanese? La gente, in particolare i più piccoli, tende a privilegiare il pandoro perché non gradisce i canditi. Io invece li trovo semplicemente irresistibili. Preferisco di gran lunga il mitico panettone*-*


3) Pandoro natalizio
Come per il panettone milanese, anche il pandoro veronese gode di un'ottima posizione in classifica nelle preferenze italiane di questa magica festa. Ad adorarlo, in particolare, sono i bambini, ma ne vanno ghiotti anche gli adulti (me compresa). Rimango tuttavia fedele al panettone.


4) Calcionetti abruzzesi 
Questi sfiziosi dolcetti abruzzesi vanno giù che è una meraviglia! Non so se possono considerarsi a tutti gli effetti un dolce natalizio, ma li prepara sempre mia nonna (di origini molisane) per Natale e ormai da me son tradizione. Possono essere ripieni con marmellata d'uva o con i ceci dolci, sono lo stesso buonissimi.


5) Torrone al cioccolato o bianco
L'ultimo dolce della rubrica non poteva che essere lui: il torrone! Dolce diffuso in tutte le regioni dello stivale. Lo trovo gustosissimo e devo dire che tra i due preferisco quello classico al cioccolato con fresche nocciole gigantesche.


Siamo giunti al termine di questa gustosa rubrica dedicata ai dolci del Natale. Ops... mi avete beccata. Sto mangiando proprio ora un calcionetto con i ceci e sto per giunta sporcando di zucchero tutta la tastiera >.<...che pasticciona, ma che ci posso fare? E' una tentazione troppo forte, un richiamo che mi arriva forte e chiaro e che non posso ignorare *-* Non mi rimane che salutarvi e augurarvi una buonissima vigilia di Natale. Non dimenticate di farmi sapere in un commento qui sotto che dolce preferite mangiare in questa magnifica festa.
Bacioni :)xx

Recensione: "Principe azzurro per un giorno" di Kasie West

INTRODUZIONE
Scrittrice: Kasie West
Titolo: Principe azzurro per un giorno
Genere: Young Adult
Numero Pagine: 276
Costo: 17,00€ 
Casa Editrice: Mondadori
Traduzione: M. Bonetti
Prima Edizione: Agosto 2015.
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
La sera del ballo di fine anno, quando sta per entrare con il suo ragazzo e presentarlo finalmente ai suoi amici, Mia litiga con Bradley, che se ne va e la lascia sola nel parcheggio. La serata, però, è troppo importante per lei: è candidata a essere eletta reginetta della scuola, ma soprattutto deve dimostrare a tutti che Bradley esiste veramente. La sua amica Jules, infatti, la accusa di essere una bugiarda e di aver mentito sulla sua storia. Così Mia chiede a un ragazzo fermo in auto nel parcheggio di farle da cavaliere per la serata, fingendosi Bradley. L'esito di quella scelta avrà risvolti imprevedibili per Mia, che dovrà districarsi tra bugie e finti appuntamenti in un viaggio alla scoperta dell'amore e di se stessa.

Una storia dolce e passionale, che fa sognare e svela dove trovare l'amore: proprio qui davanti a te, se guardi gli altri con occhi diversi e ti fai conoscere per davvero.


«Ora balliamo» disse il mio cavaliere.
E mentre mi portava verso la pista, mi resi conto di non sapere come si chiamava.

La mia recensione...
Ben ritrovati ragazzi, oggi è il mio primo giorno di ferie *alleluiaaaa*. Finalmente un po' di sano riposo dopo mesi stressanti. Cosa farò in questo magnifico giorno? Ho deciso che tra poco me ne andrò in palestra, per placare i futuri sensi di colpa che arriveranno con il cenone di Natale, e più tardi farò la mia seconda guida all'autoscuola. Insomma giornata intensa xD... ma chissene frega!. Molto probabilmente, pubblicherò il post in serata perché sto di fretta.  Allora non vi trattengo più e passiamo alla recensione di questo dolce e tenero romanzo di Kasie West. Il libro si presenta molto bene con una copertina intrigante: questo bel ragazzo dagli occhi azzurri con un espressione alla Mona Lisa. La prima cosa che mi ha colpito, lo ammetto, è stata (appunto) la copertina e il titolo. Non so perché, ma questa espressione del ragazzo mi ha trasmesso la curiosità.Curiosità che non è svanita leggendo la trama. Kasie West ci racconta una storia che parte da un bizzarro avvenimento che si capisce palesemente dalla trama: Mia, dopo esser stata allontanata dal suo fidanzato proprio la sera del ballo, chiede ad un perfetto sconosciuto che si trovava nei paraggi, di fingere di essere il suo ragazzo per non sfigurare davanti alle sue amiche, in particolare Jules. Ma si sa che le bugie portano con se solo guai e altre bugie e Mia dovrà fare di tutto per tener nascosta la verità. Ma come si fa a nascondere la verità quando si ha un'amica impicciona oppure quando ci si innamora del finto ragazzo in questione? Principe azzurro per un giorno è un libro molto scorrevole da leggere, adatto a qualsiasi ragazza sognatrice. Mi ha regalato delle ore
davvero piacevoli e divertenti in compagnia di personaggi di carattere. Non c'è stato un solo momento del libro che non meritasse la mia attenzione. Mi ha colpito molto il messaggio centrale del romanzo che la scrittrice credo abbia voluto trasmettere ai suoi lettori: bisogna piacere esclusivamente a se stessi e non agli altri. Le persone non possono influenzarci sul nostro modo di agire né tanto meno condizionarci. Come direbbe la scrittrice: "un numero di "like" non definisce una persona, né la rende figa". Sono le qualità quelle che contano. Stringerei la mano a questa donna!. La nostra Mia, infatti, è l'esempio perfetto di essere superficiale e snob. La scrittrice sottolinea in maniera molto chiara una ragazza vuota che dipende molto da quello che gli altri pensano di lei. Pian piano, andando avanti nella lettura, Mia, grazie anche all'amore del "finto ragazzo", riesce a trasformarsi in una ragazza molto più matura e indipendente. Una persona di vero carattere. Non ho nessuna nota negativa su questo libro, davvero. Divertente, romantico, intrigante e sensuale (ma non troppo eheh).
   
In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

martedì 22 dicembre 2015

Rubrica: #14 Teaser Tuesday


Ciao carissimi, le ferie finalmente sono arrivate anche per me *evvivaaa*, oggi ho avuto la mia ultima lezione all'università e da domani finalmente godrò di sano e meritato riposo. Ultimi aggiornamenti: sono riuscita a far mangiare le mie piccoline (tartarughine per chi non lo sapesse) *-*. Molto probabilmente non mangiavano a causa del freddo. L'ho dedotto perché questi ultimi giorni che ha fatto belle giornate hanno mangiucchiato qualcosina in più rendendomi la donna più felice del mondo :'). Come ogni martedì, torna la rubrica Teaser Tuesday ideata dal blog Should Be Reading. Ripeto sempre che la rubrica consiste nel riportare un pezzetto del libro che si sta leggendo rispettando le seguenti regole.

REGOLE:
- Prendi il libro che stai leggendo;
- Aprilo in una pagina a caso;
- Condividi qualche frase di quella pagina;
- La frase non deve contenere spoiler;
- Condividi il titolo e l'autore.

"Tutto quello che siamo" di Federica Bosco 


Andai a letto e mi misi subito a controllare se Christo fosse online. Ovviamente, c'era. E come aveva previsto Ginevra, era frustrante sapere che era lì col cellulare in mano, ma stava chattando con qualcun'altra. Scrivergli sarebbe stato un po' come interromperlo mentre faceva sesso con quella, materializzandomi accanto a lui. Spensi il telefono e lo appoggiai sul comodino. E dopo tre minuti lo riaccesi e ricontrollai Whatsapp. E porca miseria era sempre online! Spensi di nuovo e provai a dormire, ma il litigio al piano di sotto impazzava e questo mi fornì la scusa per riaccendere il telefono con il pretesto di vedere che ore fossero. E di nuovo quello stronzo era online. Mi alzai, presi un foglio e disegnai Christo, una ragazza e me tutti dentro al suo letto che chattavamo fra noi col cellulare. Mi venne da ridere. Ma poi ripresi il cellulare. Online. Cazzo. Il cervello comincio ad arrotolarsi su se stesso in cerca di qualcosa di carino da dire o meglio da non dire, finché optai per una stupida faccina. :) . E non successe niente per molti secondi e molti minuti. Le spunte rimanevano grigie e lui era sempre online, segno che aveva visto di sicuro il mio messaggio, ma non si era nemmeno degnato di aprirlo. E ora stavo malissimo. Ma perché non esistevo più per lui? Perché ero scesa in decima posizione? In fondo non lo avevo più cercato da due giorni dando prova di grande autocontrollo. Non era questo che volevano sempre i maschi dalle ragazze? Che non fossero appiccicose? Che non li stressassero? Ero andata a casa sua, avevo fatto sesso con lui ed ero sparita. Meglio di così! Continuai ad aprire e chiudere Whatsapp per almeno un'ora e mezzo, poi finalmente, il suono di un messaggio. E DORMI SCEMA CHE TANTO NON TI SCRIVE!GI

Cosa ve ne pare?E voi? Cosa state leggendo? *-*
Tantissimi baci :)xx

domenica 20 dicembre 2015

TAG #Regali, regali, regali...!

Buona domenica bellezze mie, oggi voglio proporvi un nuovo tag ideato da me sui regali di Natale. Non so voi, ma io ogni anno mi riprometto di iniziare a fare i regali di Natale circa un mese prima dell'arrivo delle feste. Questo per non dover poi correre a destra e a manca in mezzo ad una folla scatenata alla ricerca del regalo perfetto. E ogni anno, invece, mi riduco all'ultimo minuto, ma perché? Capita anche a voi questa situazione? Non solo. Ora il tempo scarseggia, i negozi sono stracolmi di persone e la mia voglia è pari a zero. Per non parlare del fatto che non ho la più pallida idea di cosa regalare alla mia famiglia >.<. Ecco, questo è uno degli aspetti che odio del Natale. Il tag di oggi verterà proprio su questo: i regali. Lo scopo è rispondere a dieci semplici domande sul vostro modo di fare i regali di Natale. Se il tag vi piacerà e vorrete portarlo nei vostri blog, non dimenticate di prendere la foto (banner) e di citare il blog Passione Per le Righe:)


TAG #Regali, regali, regali...!


1) Cosa sono per te i regali?
Personalmente i regali li ritengo una vera croce!!! Sul serio. Io adoro il Natale, ma la fase del gironzolare per negozi alla ricerca del regalo perfetto è una grande scocciatura. Forse perché odio lo shopping oppure perché non ho tanta fantasia in questo genere di cose...infatti non so mai cosa regalare.

2) Preferisci fare o ricevere regali?
Sinceramente preferisco riceverli. Manco di pazienza purtroppo...

3) Hai già acquistato tutti i regali o te ne manca qualcuno?
Ovviamente me ne mancano alcuni. Mi manca da comprare il regalo per mia madre e per mia sorella... e non ho la più pallida idea di cosa fargli!!

4) A chi hai fatto quest'anno un regalo?
Per ora ho "sistemato" mio suocero, mia suocera, il mio compagno e mio padre...direi che ho ancora un po' di lavoro da fare :')

5)Che tipo di regali preferisci ricevere?
Dunque, sono una persona molto facile da accontentare quindi sostanzialmente mi sta bene tutto. Ovviamente un punto a favore lo avranno sempre i libri, gadget elettronici, vestiti, trucchi borse e profumi...si, insomma tutto xD

6) Ti lasci incuriosire di più da un regalo grosso o da uno piccolo?
Mmmm... direi da un regalo grosso. Fin da piccola i regali grossi mi facevano brillare gli occhi. Si sa, regalo grosso sorpresa grossa ehe :P.

7) Conta l'aspetto estetico dei pacchetti?
Beh, sicuramente fa effetto ricevere un bel regalo impacchettato con fiocchi, coccarde e carta da regalo appariscente, no?

8 ) Quando viene l'ora dei regali nel vostro nucleo familiare?
Nella mia famiglia è solito scartare i regali dopo il gran cenone del 24 di Dicembre.

9) Preferite comprare i vostri regali online (Amazon, Store vari ecc...) oppure andare personalmente, muniti di portafoglio, di negozio in negozio?
Io li compro sempre di persona andando nel negozio di turno. Ho paura che, acquistando online, si possano presentare problemi con l'ordine.

10) Preferisci scartare o aprire una busta ?
Ovviamente scartare *-*

Buona serata cari :)xx

sabato 19 dicembre 2015

Rubrica: #16 Shopping Books


Wuuuuuuaaaahhh che sonno ragazzi -.-'', svegliarsi alle 7 di mattina il Sabato è da suicidio, in particolare se bisogna andare all'università ad assistere ad una lezione di tre ore >.<.... Non so se riuscirò a pubblicare in tempo questo post, se non dovessi farcela lo pubblicherò questa sera. Oggi ho una giornata pienissima e prevedo che tornerò a casa con il sangue ai piedi. Devo fare ancora tutti i regali di Natale e il peggio è che non ho la più pallida idea di cosa regalare...roba interessante, credo farò un tag sui regali di Natale...buono a sapersi xD. In più oggi torna mia sorella dall'Inghilterra. Sono tre mesi che non la vedo *-*. Purtroppo non potrò andarla a prendere in aeroporto, ma la rivedrò oggi all'uscita dall'unì. Parlo al volo della rubrica di oggi, Shopping Books. In questi giorni mi è arrivato un libro che desideravo ardentemente. Sto parlando di "Tutto quello che siamo" di Federica Bosco. Questa scrittrice mi ha conquistato con la storia di Mia e Patrick, protagonisti de "Innamorata di un angelo". 

Titolo: Tutto quello che siamo
Scrittrice: Federica Bosco
Genere: New adult/ Romance
Numero Pagine: 338
Costo: 18,00€
Casa Editrice: Mondadori
Prima Edizione: Ottobre 2015




Trama: MaChiunque vi dica che avere diciannove anni sia una cosa fantastica è un imbecille. E lo dice perché non si ricorda com'era avere quell'età. Non si ricorda come ci si sente a essere costantemente arrabbiati, confusi e diversi. Sbagliati, sfigati, soli e sempre con qualcosa in meno rispetto agli altri. No, non se lo ricorda perché dopo va anche peggio. Dopo ci sono gli impegni, le responsabilità, il lavoro, la casa, la famiglia, persone di cui occuparsi...Il tanto desiderato pacchetto completo del "diventare adulti". Peccato che io una parte del pacchetto l'avessi già ricevuta prima del tempo. E senza nemmeno chiederla. Alcuni di noi giungono a questo mondo a bordo di carrozze dorate trainate da cavalli bianchi, atterrando delicatamente su una morbida coperta di cashmere, e il loro cammino sarà per sempre disseminato di profumati petali di rosa, altri invece ci arrivano trascinati da una mareggiata, sbattuti dalle onde contro gli scogli, e raggiungono la riva boccheggiando, coi capelli pieni di alghe e sabbia. Devo specificare di quale gruppo facessi parte?

Marina ha diciannove anni e una vita molto complicata. Sua madre è morta, e suo padre, un uomo prepotente e autoritario, si è risposato con una donna odiosa che la tratta come Cenerentola. L'unica ragione che la trattiene dal fuggire da casa è il fratellino Filippo, che Marina cerca di proteggere da quella famiglia dissestata a colpi di affetto e ironia. Il suo grande sogno è quello di entrare all'Accademia delle Belle Arti, essendo dotata di un incredibile talento per il disegno, ma non potendo permetterselo, l'unico modo di stare il più vicino possibile a quel mondo è lavorare al bar davanti all'Accademia, dove può osservare gli studenti che fanno la vita che vorrebbe lei e a peggiorare la situazione è innamorata cotta di Christo, uno studente brasiliano bello e scapestrato che viene a fare colazione da lei tutte le mattine senza degnarla di uno sguardo. La sua vita non potrebbe essere più frustrante se si escludono i momenti in cui si chiude in camera a disegnare senza sosta ascoltando i Temper Trap estraniandosi totalmente da quel mondo cupo e senza speranza. Finché un giorno arriva Nic.

Vi giuro che ho una voglia pazza di leggerlo!! Chiunque voglia leggere il primo capitolo può farlo cliccando qui sul sito www.librimondadori.it. Bene miei cari, la rubrica termina qui. Ce l'ho fatta a pubblicarla in tempo, missione compiuta!! E ora, sarà meglio che mi muova se voglio arrivare puntuale alla lezione. Un bacione miei cari :)xx

mercoledì 16 dicembre 2015

Segnalazione: "LIE4M Professione bugiarda" di Mariachiara Cabrini

Buongiorno bellezze:), ho appena finito di cambiare l'acqua e di dar da mangiare alle mie cuccioline*-* Per chi non lo sapesse, i miei tesorini sono due esemplari di testuggini di razza Hermanni e hanno solamente 4 mesi❤❤. Non gli sto facendo fare il letargo perché sono troppo piccoline e non sopravviverebbero. Quindi le tengo al calduccio vicino a me:3. Nonostante ciò, sono lo stesso preoccupata perché da circa una settimana mangiano pochissimo e stanno dimagrendo notevolmente. Non so cosa fare, ormai mi metto lì e le faccio mangiare a forza >.<. Qualcuno ha mai dovuto affrontare una situazione simile? Come ha risolto? Stavo pensando di comprare il calcio in polvere e metterlo sulla verdura come mi è stato consigliato dal negoziante, ma valli a capire quelli se stanno alla ricerca di soldi -.-. Qualsiasi consiglio è ben accetto :). Passando ad altro, oggi voglio segnalarvi un libro che avrei dovuto segnalare già da un bel pezzo nel blog, ma un po' per via degli impegni e un po' per la mia famosa pigrizia non l'ho fatto. Chiedo scusa all'autrice in anticipo T.T meglio tardi che mai, giusto?. In questi mesi ho avuto numerose richieste di segnalazioni su libri di autori emergenti, ma con il sovraffollamento di email non so dove siano andate a finire. Sono riuscita a ritrovare questa perché è piuttosto recente; mi è stata scritta il 1 di Novembre. Invito gli autori a ri-segnalare i loro scritti per email e vi giuro che questa volta avrete il vostro spazio sul mio blog. Insomma, perdonatemi un po' tutti xD. Torniamo alla segnalazione di oggi. Il libro protagonista è "LIE4M Professione bugiarda" di Mariachiara Cabrini. L'autrice stessa lo definisce:"Un chick lit con venature di giallo che contiene amore, suspance, un'indagine di polizia e molta ironia. Una cosa è sicura: si tratta di una storia fuori dai soliti schemi, basta leggere la trama per capirlo. Il fine di questo ebook è far ridere i lettori, spero ci riesca." Dalle sue parole e dalla trama particolare viene subito la voglia di leggerlo. Diamole il supporto necessario affinché la casa editrice pubblichi anche i due seguiti già abbozzati dalla stessa Mariachaira.

Titolo: LIE4ME Professione bugiarda
Scrittrice: Mariachiara Cabrini
Collana: Elit
Genere: Chick lit
Editore: Harlequin Mondadori
Prezzo: 3,49 euro
Formato: Ebook

TramaProprio come l'Alice del Paese delle Meraviglie, anche Alice Schiano ha un'irrefrenabile fantasia e decide di sfruttarla per inventarsi un lavoro alternativo. La sua missione è migliorare le vite altrui... una bugia alla volta. Vuoi mollare il tuo fidanzato ma non vuoi farlo di persona per non vivere un'esperienza spiacevole? Vuoi fare bella figura con il capo, sbarazzarti di una rivale, conquistare un collega? Alice è la donna che fa per te! Non c'è nulla che non possa risolvere grazie alla sua parlantina, e non prova mai rimorsi per ciò che fa, perché mentire paga, e bene! I servizi della sua agenzia sono richiestissimi, gli affari vanno alla grande e anche la vita sentimentale scorre liscia come l'olio, forse proprio perché racconta un bel po' di bugie anche al fidanzato. Finché qualcuno non fa saltare in aria la sua auto. Chi è stato? Alice non intende restare con le mani in mano ad aspettare che la polizia scopra il colpevole. Tanto più che collaborare con l'ispettore Donati, uomo affascinante quanto irritante, potrebbe portare a risvolti inaspettati. In tutti i sensi.

Chi è Mariachiara Cabrini?
Mariachiara Cabrini si definisce una lettrice compulsiva. Ormai da sette anni gestisce, con il nickname WEIRDE, un blog dedicato alle sue letture: “L’arte dello scrivere… forse” e si è anche cimentata nella scrittura pubblicando i romanzi: Imprinting love (Zerocentoundici Editore, 2010), La Fiamma del destino (Lulu.com editore, 2011), Le rocambolesche avventure di una lettrice compulsiva (Ilmiolibro.it, 2012), I colori della nebbia, scritto a quattro mani con Francesca Cani (Harlequin Mondadori,2013).

BLOGhttp://weirdesplinder.tumblr.com/
SITOhttp://writtenbyweirde.altervista.org/

Ringrazio Mariachiara per essersi affidata al mio blog. Ora andrò a forzare quelle testine dure a mangiare almeno una fogliolina. Un bacione e alla prossima ragazzi:)xx

martedì 15 dicembre 2015

Rubrica: #13 Teaser Tuesday


Ciao a tutti ragazzi, oggi torna dopo tantissimo tempo la rubrica Teaser Tuesday, ideata dal blog Should Be Reading. La rubrica consiste nel riportare un pezzetto del libro che si sta leggendo rispettando le seguenti regole.

REGOLE:
- Prendi il libro che stai leggendo;
- Aprilo in una pagina a caso;
- Condividi qualche frase di quella pagina;
- La frase non deve contenere spoiler;
- Condividi il titolo e l'autore.

"L'amore non è mai una cosa semplice" di Anna Premoli 


Il professor Danieli si rivela piuttosto collaborativo, dopo che gli espongo una seconda volta il mio problema, tanto che telefona senza indugiare al suo collega del Politecnico, che gli fornisce numero di casa, numero di cellulare e indirizzo di Sebastiano Marconi. Per la serie, "tu forse non lo sai, ma sei spacciato". Arrivata a casa dopo le lezioni, scelgo comunque un'approccio soft, molto old style, e gli mando un SMS. Anche perché il ragazzo pare non aver istallato Whatsapp. Per me può anche essere un genio della programmazione, come pensano i suoi compagni di corso, o uno che odia tutti i social e le chat di questo mondo e insiste per comunicare con i piccioni viaggiatori; l'importante è che la smetta di trascinare questa storia e si decida a collaborare. Se proprio vuole, possiamo anche passare ai segnali di fumo. Non avevi detto che mi avresti chiamato? Non mi firmo e non aggiungo altro, sperando se non altro di far scattare in lui una qualche curiosità. Ma è difficile prevedere cosa possa catturare l'attenzione d un folle. Poi apro un libro e inizio a studiare, controllando ogni tanto che il cellulare sia vivo e che prenda. Per funzionare funziona, il problema è che la risposta tarda ad arrivare. Un'ora dopo sto letteralmente esplodendo per il nervosismo: un conto è piantarmi in mezzo all'aula, altro è rifiutarsi di rispondere a un SMS che avrebbe potuto inviargli chiunque. Un essere umano normale in genere non resiste più di dieci secondi dal chiedere almeno il nome del mittente. Due ore dopo è ufficiale: Sebastiano non è curioso. O ha solo una capacità di resistenza storica. Odiandomi profondamente per quello che sto per fare, gli invio un secondo SMS. Magari non sai chi sono... Allusivo il giusto, conciso quanto basta. O almeno lo spero. Fisso con intensità lo schermo del mio iPhone, quasi a volerlo costringere a illuminarsi. Venti minuti dopo, quando sto ormai per gettare la spugna, il miracolo avviene. Lo so chi sei E basta! Nient'altro! Ma, come osa? Riesco a malapena a contenere la forte tentazione di buttare il telefono contro il muro quando si rianima di nuovo, questa volta squillando. Sono così certa che sia lui che nemmeno controllo l'ID sullo schermo. "Senti tu...", tuono minacciosa nella cornetta, "sei pregato di smetterla con questi giochetti da bambini dell'asilo!". Dall'altra parte si sente prima solo silenzio, poi una risata imbarazzata. "Ehmm, ciao Lavinia, sono Giovanni...". Sbatto con discreta forza la mano sulla tempia, chiudendo gli occhi mortificata. Meeerda. "Giovanni!", esclamo agitata. "Oddio, devi scusarmi! E' evidente che non ce l'avevo con te...Pensavo fosse un'altra persona!". "Se lo dici tu". Ride nervoso, non troppo convinto. Vuoi vedere che questo ha aspettato anni per telefonarmi e quando finalmente si è deciso io esordisco come una pazza psicopatica? Nella vita il tempismo è tutto. "Credimi, pensavo fossi qualcun altro. Di solito sono una persona equilibrata...". Persino troppo, motivo per cui nemmeno io riesco bene a comprendere il perverso meccanismo che ha permesso a un Sebastiano Marconi qualunque di portare a casa l'impresa titanica di farmi uscire dal mio ben oliato asse rotatorio.

Cosa ne pensate fanciulli? A me sta piacendo parecchio essendo quel tipo di libro in cui troviamo i protagonisti che provano inizialmente un odio reciproco per poi finire con l'innamorarsi *-*. Voi l'avete letto? Cosa state leggendo?
Buona serata e tanti bacioni per voi :)xx

lunedì 14 dicembre 2015

Rubrica: #2 I consigli di Nicky


Hola bella gente!, sono appena tornata dalla mia prima lezione di guida e fortunatamente è filato tutto liscio come l'olio...insomma per farla breve non ho ucciso nessuno :'). Tralasciamo il fatto che anche l'istruttore dispone dei comandi e che quindi ha contribuito nell'impresa di "uscirne incolume" e.e Sono piuttosto soddisfatta e conto davvero di riuscire a prendere la patente in poco tempo. Mi sono proprio stufata dei mezzi pubblici -.-'.  Dunque, inizio questa settimana proponendovi un nuovo appuntamento con la rubrica "I consigli di Nicky". L'argomento di oggi è .......... LA MUSICA!!

Voglio rivelarvi le cinque canzoni che da giorni non mi lasciano in pace. Le ascolto sempre e me ne sono innamorata *-* ( quando si entra in fissa, si entra in fissa...).

Cominciamo con la prima:
*Hello - Adele 


No, non la sento perché sono depressa, nostalgica, malinconica o per altro, ma per il semplice fatto che mi fa venire letteralmente i brividi*-*. Sarà sicuramente per la voce di Adele, una voce che ti entra dentro e difficilmente va via.

Seconda:
* Buon viaggio - Cesare Cremonini

Completamente opposta a Hello di Adele è Buon viaggio di Cesare Cremonini. Questa la sentirei sicuramente durante un viaggio per le vacanze estive o per un qualcosa di importante che ti costringe a lasciare "il nido". Per chi ha voglia di scoprire il mondo e per chi ha spirito d'avventura!!!

Terza:
* La vita com'è - Max Gazzè

Bhè, che dire, ascoltatela una volta e vi entrerà in testa all'istante. D'altronde le canzoni di Max Gazzè hanno tutte un motivetto molto trasportante... pensate a "Sotto casa". Canzone simpatica, allegra e molto carina.
Quarta:
* Drinking from the bottle - Calvin Harris

E ora è arrivato il momento di spostarci in discoteca gente, con questo Calvin Harris che ci regala questo mix di adrenalina e divertimento con il quale sarà impossibile spostarsi dalla pista da ballo!! Non rimane che dire, continua così Calvin!
Quinta:
On my mind - Ellie Goulding

Dopo averci regalato la colonna sonora di "Cinquanta sfumature di grigio", Ellie Goulding torna con questo singolo davvero intrigante. A dire la verità somiglia molto alle sue canzoni precedenti, ma riesce comunque a "intrappolare" i suoi ascoltatori.
Con Ellie finisce la mia personalissima playlist. Sicuramente me la porterò dietro per almeno due settimane se non tre xD. Ora tocca a voi a elencarmi le canzoni con le quali siete entrati in fissa, vi aspetto numerosi :)
Tantissimi baci e alla prossima ^_^ xxx

domenica 6 dicembre 2015

Recensione: "Opposition" di Jennifer L. Armentrout

INTRODUZIONE
Scrittrice: Jennifer L. Armentrout
Serie: (Lux#5)
Titolo: Opposition
Genere: Fantasy
Numero Pagine: 345
Costo: 12,00€ 
Casa Editrice: Giunti
Traduzione: Sara Reggiani
Prima Edizione: Giugno 2015
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
“Era così ingiusto. Da quando era scomparso non avevo desiderato altro che poterlo rivedere, toccare, amare. E ora non sapevo nemmeno chi fosse. Da quando erano arrivati i Luxen nulla aveva più senso.”

Daemon Black è scomparso nel nulla e da giorni Katy continua a scrutare il luogo in cui l’ha visto per l’ultima volta, sperando di veder apparire tra gli alberi il ragazzo di cui è perdutamente innamorata.
Tutto è immobile nel bosco che circonda la baita in cui Katy si è rifugiata con Luc, Archer e Beth, mentre un silenzio irreale non fa che aumentare i suoi timori. Da quella notte in cui migliaia di Luxen sono scesi sulla Terra, solcando il cielo come stelle cadenti, Daemon è sparito insieme a Dawson e Dee, per andare incontro alle schiere dei suoi simili. Intanto i nuovi arrivati si rivelano sempre più minacciosi e Katy non può fare a meno di chiedersi se Daemon tornerà davvero, e soprattutto se al ritorno sarà ancora lo stesso…
E quando finalmente rivedrà i suoi magnetici occhi verdi, stenterà a credere a quello che sta accadendo: dopo tutto l’amore che li ha uniti, Daemon può davvero rinnegare il passato? Mentre il confine tra il bene e il male si assottiglia pericolosamente, Daemon e Katy sono di fronte alla prova più grande che abbiano mai immaginato.

La mia recensione...

Opposition, il quinto appassionante romanzo che conclude la celebre saga fantasy che ha reso Jennifer L. Armentrout una delle autrici più amate dal pubblico Young Adult di tutto il mondo.
Ciao ragazzi, ho appena finito di addobbare la mia casetta con tantissime lucine colorate, palline, nastrini, oggetti a tema e ovviamente mettendo su un albero scintillante!! Il presepe purtroppo non
l'ho fatto perché sono a corto di spazio e il mio presepe è enorme :S. Comunque non ne vale la pena considerando che passo la maggior parte delle ferie in vacanza *-* Non so voi, ma io amo il Natale...certo era più bello da bambini quando ancora si credeva a quel simpatico signore dal pancione rosso..però rimane una festa che conserva il suo fascino anche per..diciamo..gli adulti(?!?!) No. Così mi sento vecchia T.T...diciamo per i ragazzi non più tanto piccolini xD. So anche che teoricamente la data per trasformare le case in mega lucciole viventi è l'8 Dicembre, ma io ho deciso di fare l'alternativa u.u (anche se in effetti le luci le hanno già messe in parecchi :')). Vorrei restare a raccontarvi tutte le novità che mi stanno succedendo, a partire dal fatto che ho preso il mitico foglio rosa evvivaaa!!! a  finire col dirvi che oggi è il mio onomastico.. e nemmeno lo sapevo :D quindi auguri a me**, ma purtroppo devo stringere per passare alla recensione del libro. Magari vi dirò tutto in un altro post ( anche del Giveaway di compleanno ...si, non me ne sono dimenticata). Ora passiamo alla recensione però u.u

E' sempre doloroso finire l'ultimo libro di una saga, avere la consapevolezza che non leggerai più le storie dei personaggi che ti sono entrati dentro. E' come abbandonare degli "amici" che ti hanno tenuto compagnia per un sacco di tempo e che ti hanno fatto divertire e battere il cuore. E' doloroso in particolare se questa saga è come "Lux". Jennifer L. Armentrout ci ha regalato un viaggio fantastico animato dalla storia d'amore tra due ragazzi appartenenti a due specie diverse. Un amore ostacolato ma che alla fine riesce sempre a vincere su tutto. E' stata una serie a dir poco meravigliosa! Non c'è stato un solo libro che mi abbia lasciato l'amaro in bocca, sono sempre stata soddisfatta dalle letture. In Opposition arriviamo alla chiusura dei giochi: migliaia di Luxen hanno invaso il pianeta per rivendicare il loro potere e riversarlo sugli umani, considerati esseri inutili e inferiori. Non solo. Pare che i Luxen invasori siano riusciti a persuadere le menti degli amati Black e sembrerebbe anche quella di Daemon, lasciando Katy ad affrontare questa
situazione da sola. Ma il loro sentimento si dimostrerà essere più forte di qualsiasi controllo alieno. Daemon e Katy dovranno fare di tutto per salvare la specie umana dai Luxen invasori, anche se questo significherebbe allearsi con i loro nemici naturali: gli Arum. Strane alleanze, nuovi amori, dolorose perdite, altri misteri, tutto questo è racchiuso in Opposition. L'ultimo capitolo della storia di Daemon e Katy è stato emozionante. Qui troviamo sempre la storia raccontata dai due punti di vista dei protagonisti. Il libro conserva la stessa scorrevolezza e chiarezza dei precedenti. L'Armentrout si voleva far conoscere al pubblico e si è fatta conoscere nel migliore dei modi presentando questa serie su alieni supersexy ;) Si è fatta conoscere così tanto a tal punto di essere consapevole che se vedessi un suo libro in libreria andrei sul sicuro nel comprarlo!! Questa serie mi è piaciuta così tanto che sicuramente la rileggerò un'altra volta per potermi rivivere tutte le sensazioni positive che ho vissuto.


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

domenica 15 novembre 2015

Rubrica: #1 I consigli di Nicky


Ciao ragazzi:), allora oggi non voglio parlarvi di libri, di recensioni, di interviste o di anteprime, ma di tutt'altro argomento. Infatti questa sera inauguro la nuova rubrica del blog, I consigli di Nicky dedicata ad argomenti di vario genere. Questi generi rispecchiano le mie passioni. L'argomento di oggi è la cura del viso. Voglio proporvi uno scrub fatto con ingredienti naturali e piuttosto facili da rintracciare...anzi in ogni cucina troverete senz'altro tutto ciò che sto per elencarvi qui sotto. Sono davvero ingredienti semplici. L'ho trovato davvero utile e soprattutto è molto economico.

INGREDIENTI PER LO SCRUB
° 2 cucchiaini di zucchero (meglio se di canna)
° 1 cucchiaino di succo di limone
°1 cucchiaino di miele


L'ultima immagine a destra è il composto mescolato e pronto all'uso. Ora vediamo insieme le proprietà di questi ingredienti naturali e l'effetto che hanno sulla pelle.

ZUCCHERO: Azione esfoliante delicata, adatta per viso e labbra screpolate.
LIMONE: Antibatterico e antiossidante è un vero toccasana per la pelle, inoltre, l'acido citrico contribuisce al rinnovamento cellulare.
MIELE: Antibatterico naturale, velocizza il processo di guarigione di ferite e scottature.

Ho avuto davvero ottimi risultati. La pelle, dopo l'asciugatura (evitate di strofinare l'asciugamano, ma tamponate fino ad asciugare completamente il viso), appare liscia e delicata a tal punto da non riuscire più a smettere di accarezzarla *-*. Scrub consigliatissimo sia per ragazzi che per ragazze:)
Un bacione a tutti :)xx

sabato 7 novembre 2015

+2 Tanti auguri a Passione Per Le Righe ヅ !!


Ciao a tutti ragazzi:), carini i palloncini eh *sguardo furbetto" oggi sono davvero contenta nonostante sia andata all'università, (nota bene: svegliarsi alle 6.30 di Sabato è da suicidio). Dunque dicevo che oggi sono particolarmente felice, il motivo è palese dal titolo di questo post, e volevo condividere con voi questo momento come sono tenerona *W*. Scherzi a parte, volevo ringraziare di cuore tutti voi che mi state accompagnando in questo percorso fatto di alti e di bassi. Bassi perché comunque a volte mi assento per periodi abbastanza lunghi. Tuttavia sono soddisfatta che, nonostante la mia assenza, voi continuate a mandarmi richieste per recensioni, richieste per pubblicizzare i vostri libri, richieste per scambio pubblicità, insomma un po' di tutto e ve ne sono davvero grata. Ho ringraziato tutti anche su Facebook nella pagina ufficiale del blog. Su Facebook ragazzi continuate a crescere di numero e io sarò petulante ma non posso dirvi altro che GRAZIE!! 
Come avrete letto dal post, ho intenzione di festeggiare con un evento i due anni del blog. Sono indecisa su cosa organizzare. Se avete preferenze su qualcosa, scrivetelo in un commento qui sotto. Sarò felicissima d leggere le vostre proposte. Starei a chiacchierare volentieri un altro po' con voi, ma vado di corsa che stasera ho una cena fuori con i parenti. Di nuovo grazie a tutti *-* Mille baci <3 <3
Due anni insieme a voi. Due anni di libri.

giovedì 5 novembre 2015

Recensione: "Origin" di Jennifer L. Armentrout

INTRODUZIONE
Scrittrice: Jennifer L. Armentrout
Serie: (Lux#4)
Titolo: Origin
Genere: Fantasy
Numero Pagine: 394
Costo: 12,00€ 
Casa Editrice: Giunti
Traduzione: Sara Reggiani
Prima Edizione: Febbraio 2015
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
“Mi fermai al centro della cella e chiusi le palpebre. Subito mi apparve il viso di Katy e, senza nemmeno sforzarmi, rividi l’orrore nei suoi occhi, scuri come un cielo in tempesta, nell’istante in cui aveva capito di essere intrappolata dall’altra parte. La parte sbagliata.”

Sono passate trentuno ore, quarantadue minuti e venti secondi da quando le porte del quartier generale di Dedalo si sono chiuse, separando Daemon da Katy, rimasta nelle mani del nemico. E la rabbia che il giovane alieno sente bruciare dentro cresce a ogni istante, facendo tremare le pareti della cella in cui i suoi stessi compagni lo hanno rinchiuso per impedirgli di andare a salvare Katy: una follia che metterebbe a rischio la sua vita e la sicurezza dell’intera comunità dei Luxen. Ma Daemon sa che niente e nessuno potrà mai tenerlo lontano dalla ragazza che ama: anche se questo significasse radere al suolo tutto il suo mondo. Katy, intanto, può solo cercare di sopravvivere. Tenuta prigioniera e sottoposta a misteriosi test, entra in contatto con gli uomini di Dedalo, scoprendo scenari finora insospettabili che mettono in crisi tutte le sue certezze. È davvero possibile conoscere fino in fondo quelli che ami? Chi sono i cattivi? Dedalo? Gli umani? O magari gli stessi Luxen? 

Incendierebbe il mondo per salvarla. Il quarto, emozionante episodio della serie “Lux”.
La mia recensione...

Ciao a tutti ragazzi:), sono appena tornata dall'università quindi sono stanchissima e ho il cervello fuso, perciò forse non è il momento migliore per fare una recensione, ma se non la faccio ora non la farò mai più. Quindi massima concentrazione :D. Il protagonista di oggi è "Origin" di Jennifer L. Armentrout . Origin è il quarto libro della serie "Lux", la serie incentrata sui Luxen, alieni bellissimi. Faccio una fatica a battere sulla tastiera oggi D: Dovevo recensire questo libro molto tempo prima, ma non ho avuto davvero modo di farlo, con l'università e con una ricerca disperata di un posto di lavoro (che tra l'altro non l'ho trovato -.-). Ve ne parlo quindi oggi,aggiungendo il mio parere su questo libro a quello delle altre blogger. Chiunque mi segua sa che io questa serie l'ho davvero amata, mi ha preso fin dal primo libro in una maniera incredibile. Una cosa sorprendente è vedere che finalmente abbiamo una serie composta da libri di pari livello, nel senso che sono tutti interessanti. Solitamente questo non accade, perché? Perché dopo il primo libro la scrittrice non riesce ad avere un effetto sui lettori come quello che ha avuto con il libro precedente. L'Armentrout si distingue in questo. La scrittrice inoltre ha dimostrato e continua a dimostrare la sua bravura nel gestire i dialoghi tra i personaggi. Parliamo di dialoghi semplici, intriganti, e questi dialoghi non si limitano solo ai protagonisti, ma ogni personaggio del libro ha un suo temperamento. Proprio per questo non abbiamo personaggi secondari, ma ogni personaggio ti prende. Dopo questo quadro generale della serie, passiamo a parlare proprio di Origin. ( Le recensioni degli altri libri della serie Lux, le potete trovare qui: Shadows,Obsidian,Onyx e Opal)

Con Origin siamo arrivati al punto in cui la dolce Katy è rimasta intrappolata nelle grinfie di Dedalo, un'organizzazione nata per tener sotto controllo gli alieni. Durante il soggiorno la ragazza viene sottoposta a svariati test e comincia a scoprire sempre più chi è Dedalo e cosa fa. Nel frattempo Daemon, deciso a bruciare il mondo pur di riaverla, è stato rinchiuso dai famigliari per evitare che facesse qualcosa di rischioso che andrebbe a danneggiare la sua famiglia. Ma non è certo questo a fermarlo, infatti l'affascinante alieno farebbe qualunque cosa per Katy, anche andare contro ai Luxen. Importanti rivelazioni, nuovi misteri, momenti passionali, suspense alle stelle e la scoperta di una nuova razza, tutto questo ci aspetta in Origin.

Come detto precedentemente, il libro non è da meno rispetto agli altri della serie. La storia procede ad un buon ritmo, raccontata dal punto di vista di Katy e di Daemon. Mi è piaciuto molto scoprire il lato romantico e geloso del nostro presuntuoso ma affascinantissimo alieno. Katy, invece, continua a trasformarsi in una ragazza sempre più coraggiosa e grintosa. Il finale vi lascerà scioccati, vi farà venire una voglia incredibile di correre in libreria a comprare l'ultimo capitolo della serie "Opposition". Poi, che altro dire....ah si, anche qui cadrà qualche lacrimuccia, ma anche il sorriso non vi verrà a mancare. Una lettura consigliatissima!


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

mercoledì 21 ottobre 2015

Recensione: "Quanto ti ho odiato" di Kody Keplinger

INTRODUZIONE
Scrittrice: Kody Keplinger
Titolo: Quanto ti ho odiato
Genere: Young Adut
Numero Pagine: 280
Costo: 9,90€ 
Casa Editrice: Newton Compton
Traduzione: Erica Farsetti
Prima Edizione: Luglio 2015
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
E se ti innamorassi del più odioso dei tuoi compagni di scuola?

Bianca Piper ha diciassette anni, è cinica ma leale e sa benissimo di non essere la più carina tra le sue amiche. D’altronde sa anche di essere più sveglia e intelligente rispetto a molte sue coetanee, che si lasciano incantare dal fascino di ragazzi come Wesley Rush, il più corteggiato e viscido della scuola. Bianca infatti detesta Wesley. Ma dato che le cose in famiglia non vanno granché bene e Bianca è alla disperata ricerca di una distrazione, un giorno si ritrova a baciare proprio Wesley. E… scopre che le piace! Tanto che, sempre più desiderosa di fuggire dai propri problemi familiari, finisce per farci sesso e per ricorrere a questo “diversivo” ogni volta che qualcosa va storto. Ma quando viene fuori che Wesley è bravo ad ascoltare e che anche la sua, di vita, è più scombinata del previsto, Bianca intuisce che la situazione le sta sfuggendo di mano e si rende conto con terrore che potrebbe essersi innamorata proprio del nemico…

La mia recensione...


Ciao ragazzi :),allora oggi ho deciso di parlarvi del romanzo young adult "Quanto ti ho odiato" di Kody Keplinger. Dunque, cosa mi ha portato a leggere questo libro? Bhe, in primis le varie recensioni positive che ho trovato online e poi anche il tipo di storia. Si tratta sempre della solita storiella già vista e già letta che a me comunque piace...se fatta bene xD. Apro una parentesi dicendo che dal libro è stato tratto il film "l'A.S.S.O. nella manica"..altra parentesi..il film è completamente diverso!!.
Andiamo avanti, di cosa parla il libro? Tralasciando la trama, Il libro racconta la storia della diciassettenne Bianca, una ragazza che si presenta molto intelligente leale ma anche cinica. La sua situazione familiare è parecchio complicata per via dei genitori: una madre quasi sempre assente e un padre vittima di alcolismo. Inoltre, Bianca è consapevole di non essere la più bella tra le sue due amiche, ma questo fatto non l'ha mai demoralizzata fino a quando, una sera, il ragazzo più bello della scuola e quello da lei tanto odiato, Weasley, la chiama DUFF. Cosa è la DUFF? La DUFF è quell'amica un po’ bruttina che fa risaltare le altre ragazze del gruppo.
Arrivata ad un certo punto tra problemi familiari e questo orribile nomignolo che la perseguita, Bianca sente il bisogno di distrarsi, di mettere a tacere tutti i suoi pensieri e la miglior distrazione arriva baciando proprio Weasley. Si susseguono così, giorni fatti di incontri basati esclusivamente sul sesso, lasciando i sentimenti da parte. Tuttavia, quando Bianca scopre che Weasley riesce a capirla e che non è quel mostro superficiale da lei descritto, la situazione si complica…

Allora dando un giudizio generale dico che il libro mi è piaciuto abbastanza. E' ben scritto ed è molto scorrevole. La storia procede a buon ritmo senza perdersi più di tanto in cose futili. In poche parole è un libro che ti prende e che ti trasporta. Perfetto a chi cerca una lettura leggera da accompagnare ad un buon caffè. Parlando dei personaggi sono ben presentati... magari qualche caratteristica descrittiva in più su Bianca non avrebbe fatto male... però vabbè u.u. La nostra protagonista dimostra che nonostante le difficoltà riesce a non perdersi d'animo e ad affrontare la situazione. Accanto al rapporto amoroso in questo libro viene data importanza notevole anche al rapporto di amicizia delle tre ragazze  questa è una delle cose che ho apprezzato in quanto rende il libro più completo. A metà libro si assiste ad un piccolo triangolo amoroso, molto scontato. Lo stile è chiaro, il racconto è esposto al lettore secondo il punto di vista di Bianca. Altra cosa che ho apprezzato è che qui, finalmente, abbiamo una ragazza normale e non la classica bellona dei libri. Ultima cosa che dico, e poi passo al voto complessivo, è che questo libro non manca di ironia, fattore fondamentale.


In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5