domenica 31 gennaio 2016

Recensione: "L'amore non è mai una cosa semplice" di Anna Premoli

INTRODUZIONE
Scrittrice: Anna Premoli
Titolo: L'amore non è mai una cosa semplice
Genere: New Adut
Numero Pagine: 320
Costo: 9,90€ 
Casa Editrice: Newton Compton
Prima Edizione: 19 Novembre 2015.
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?
Una nuova commedia romantica dalla regina del romanzo femminile italiano.


Dall’autrice del bestseller Ti prego lasciati odiare
Vincitrice del Premio Bancarella
Pubblicata in 5 Paesi
Oltre 500.000 copie

Lei studia economia alla Bocconi. Lui ingegneria al Politecnico. Si conoscono ed è odio a prima vista. Ma per superare un esame saranno costretti a collaborare…

La mia recensione...
Buona domenica bellezze, vi scrivo in preda ad una rabbia nera a causa del derby di Milano. Chi ha seguito la partita ed è interista sa di cosa sto parlando. Ma quante partite dobbiamo perdere per farvi entrare in testa che Icardi è sopravvalutato? Prendere il palo ad un rigore, questo è un giocatore stimato di serie A?? Ma fatemi il piacere. Un'altra ennesima figuraccia a San SiroT.T. Scusate il piccolo sfogo :') Oggi torno con una nuova recensione del libro "L'amore non è mai una cosa semplice" della fantastica Anna Premoli. Chi mi conosce sa già quanto io possa amare questa brillante scrittrice dalle mani magiche. Dato che non mi perdo un suo libro, non ho esitato a
fiondarmi su questa  lettura, sicura che non mi avrebbe delusa. E' da un bel po' di tempo che avrei dovuto recensire questo romanzo, ma per via degli esami ( che per altro non ho ancora terminato T.T) non ho avuto molto tempo a mia disposizione. Infatti ho interrotto tutte le mie letture, le mie rubriche e altre cose aderenti al blog e alla mia vita privata. Tornando a parlare di questo libro, vi posso dire che, a chi sono piaciuti i libri della Premoli precedenti va sul sicuro cimentandosi in questa lettura, mentre per chi non ha letto mai niente di questa scrittrice...incominciate a farlo partendo da questo libro!!! La storia si può capire benissimo dalla trama che ci mette in evidenza questi due protagonisti che sono l'uno l'opposto dell'altra. Il nerd imbronciato e la ragazza amante dei social e dei sorrisoni a trentadue denti. Immaginate ora questi due profili sopra descritti, costretti a lavorare insieme ad un progetto
universitario....un disastro di situazione, vero? Nel libro se ne vedranno delle belle (non voglio anticiparvi nulla... ma quanto è difficile xD), ma soprattutto vedremo come queste due persone, così diverse, possano trovare dei punti in comune su cui aprirsi e confrontarsi. La storia, in effetti, paragonata alle altre della scrittrice, non mostra tutta questa originalità. Come punto a favore c'è da dire che si tratta di una storiella piacevole e piena di ironia. Una cosa che ho apprezzato e che fa distinguere questa storia dalle altre, è il fatto che qui abbiamo un personaggio maschile completamente diverso dallo stereotipo di protagonista proposto e riproposto sempre in mille salse. Inizialmente sono rimasta un po' delusa, ma poi ho davvero apprezzato questa scelta della scrittrice. La lettura è molto scorrevole, si tratta del libro che si divora in un paio d'ore. Il punto di vista è quello di Lavinia. Un particolare che è stato molto apprezzato da me è la decisione di aprire ogni capitolo con una citazione del "Piccolo Principe". Ve lo consiglio tantissimo, in particolare lo consiglio a quelle ragazze che cercano una lettura spensierata, semplice, dolce e simpatica.

In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

1 commento:

  1. Ciao! Ti va di vincere dei cartacei? Passa da me, ti aspetto.
    http://ilcuoreinunlibro.blogspot.it/2016/03/vecchio-amico-3-libri-senza-tempo_4.html

    RispondiElimina

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤