domenica 3 luglio 2016

Recensione: "Il ragazzo del libro accanto" di Olivia Dade

INTRODUZIONE
Scrittrice: Olivia Dade 
Titolo: Il ragazzo del libro accanto
Genere: Contemporary Romance
Serie: Amori in biblioteca#2
Traduzione: Valentina Cabras
Numero Pagine: 288
Costo: 7,90€ 
Casa Editrice: Newton Compton
Prima Edizione: 9 Giugno 2016.
Narrazione: Terza persona, pov alternati Angie/Grant
Giudizio Personale: 3 dolcetti su 5

TRAMA
Tra Love Actually e C’è posta per te. La serie che ha fatto innamorare migliaia di lettrici.


Amori in biblioteca 
Le storie d’amore sono come i libri: si spera sempre che abbiano un lieto fine

Angela Burrowes lavora nella deliziosa biblioteca della contea di Nice. Sebbene sia brillante e amata dai lettori, una bella mattina di sole viene informata dalla sua superiore, Tina, che è sul punto di perdere il lavoro. Il motivo? Nonostante i continui richiami, la sezione erotica continua a essere un problema con le copertine troppo esplicite così in bella vista. Per non parlare delle libertà che Angie si è presa nell’organizzare la festa di Capodanno per single, o il concorso di scrittura di San Valentino, dove gli aspiranti scrittori si misurano con un racconto hot! E così, con l’umore sotto i piedi e una valanga di pensieri in testa, Angie si avvia verso casa. Ma il fato, si sa, può essere davvero dispettoso e l’incontro fortuito e travolgente con uno sconosciuto alto e sexy certo non l’aiuta a schiarirsi le idee. Lui è Grant Peterson, e l’attrazione tra i due è qualcosa di molto, molto simile a un colpo di fulmine. La mattina seguente, però, arriva una sorpresa come una doccia fredda: Grant è il nuovo direttore della biblioteca, intenzionato a riportare ordine e rigore nel regno di Angie! Come andrà a finire?


La mia recensione...
Buonasera booklovers, scusate se ieri non mi sono fatta viva con la rubrica dedicata ai miei acquisti settimanali, ma ho avuto davvero molto da fare con i preparativi per la mia partenza. Ho approfittato dei saldi per comprarmi un po' di cosucce che mi serviranno fuori, quindi scusatemi ancora. Mi farò perdonare postandovi oggi la recensione della mia ultima lettura che è stata...inaspettata. E' stato difficile assegnare al libro in questione un giudizio, perciò ho fatto un resoconto di tutti i punti a favore e di quelli a sfavore e con mio dispiacere, sono stati questi ultimi a prevalere. Ma vediamo questi punti nel dettaglio. Il ragazzo del libro accanto accanto è il secondo della serie Amori in biblioteca, dopo Al diavolo i buoni propositi. Appena aperto, lo volevo subito richiudere per la narrazione in terza persona, ma mi sono costretta a procedere con la speranza che magari la storia mi avrebbe ricompensata. Grave errore. Olivia Dade tira su una storia che sarebbe potuta essere molto intrigante se fosse stata sviluppata in un'altra maniera. Leggendo la trama del libro, nella mia testa sono nate tante aspettative che si sono rovinate man mano che procedevo nella lettura. Ho trovato alcune scene di poca credibilità e altre che mi hanno lasciata di stucco. Angie non l'ho trovata per niente affabile, anzi, è stata molto superficiale e in alcuni punti odiosa. La lettura procede scorrevole, ma non mi ha saputo prendere. Sono dispiaciuta dei risultati di questo libro, anche perché mi è stato consigliato con tanto entusiasmo. Vi starete chiedendo per quale ragione non ho bocciato completamente questo libro, e la risposta è che nonostante l'astio per Angie e la poca attendibilità della storia, ci sono stati episodi simpatici e momenti pieni di romanticismo. Nel complesso, un buon romanzo riesce a catturarti, a travolgerti e Olivia Dade con il suo libro non è riuscita (nel mio caso) nella missione.


In conclusione gli affido 3 dolcetti su 5
Carino

Nessun commento:

Posta un commento

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤