martedì 7 febbraio 2017

Rubrica: #35 Teaser Tuesday


Yaaaaaaawnnnnn...! Che sonno pazzesco...

Buongiorno Readers <3
alzataccia anche per voi? Con il fatto che a breve mi staccheranno la corrente, ergo non posso usufruire dell'acqua calda, mi sono dovuta alzare insieme ai galli che urlano il buongiorno in qualche fattoria di campagna...sì, vabbè -.- (Assecondare sempre le chiacchiere di una pazza reduce da poche ore di sonno e con in corpo una dose bella massiccia di caffeina ehe). Capitemi, mi sto dilungando per non iniziare a studiare. Oggi il mio programma consiste in una bella chiusa con il libro di sociolinguistica quindi è perfettamente normale che io voglia allontanare il più possibile l'arrivo di questo triste momento...ma d'altra parte so anche che a breve sarò senza corrente e che quindi ho i minuti contati. CATASTROFE!!! Capite ora il mio dilemma?!? Comunque mentre mi dispero da sola come una pazza isterica, vi lascio un piccolo estratto del secondo libro dell'autrice Adelia Marino, " Il mio segreto più dolce". Chi ha già letto Ogni giorno per sempre sa cosa sono in grado di fare le meravigliose mani di questa giovane autrice. Inoltre, questa è la storia dei due migliori amici di Landon e Haley, Tom e Joey, che abbiamo già conosciuto nel primo libro. Io vi saluto per dedicarmi alla mia sessione di studio approfondita e noi ci vediamo al prossimo post <3



Questa rubrica è stata ideata dal blog Should Be Reading
- Prendi il libro che stai leggendo;
- Aprilo in una pagina a caso;
- Condividi qualche frase di quella pagina;
- La frase non deve contenere spoiler;
- Condividi il titolo e l'autore.

"Il mio segreto più dolce" di Adelia Marino


Era inaspettato e spontaneo, non volevo essere tra le braccia di nessun altro al mondo.
"Andiamo a casa?" chiese e io ci pensai.
Casa non era un posto fatto di mattoni o legno o di qualsiasi altro materiale inanimato. Per me non lo era. Casa era il posto dove volevi rifugiarti, casa era il luogo che per niente al mondo avresti voluto lasciare, casa era dove stavi bene, dov'eri felice. La mia casa erano quelle braccia forti e tatuate che mi tenevano stretta in quel momento, casa mia era quel cuore che batteva regolare contro il mio orecchio. Casa mia era lui.
"Sono a casa" sussurrai e mi strinse più forte dandomi un bacio leggero fra i capelli.






2 commenti:

  1. Spero di recuperare entrambi i libri al più presto!^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara:),
      sììì, fai benissimo :D

      Elimina

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤