venerdì 2 giugno 2017

Recensione: "Puoi fidarti di me" di Susy Tomasiello

Scrittrice: Susy Tomasiello

Titolo: Puoi fidarti di me

Genere: Contemporary Romance

Serie: Autoconclusivo

Numero Pagine: 240

Costo: 3,99 / 10,60 €

Casa Editrice: Genesis Publishing

Prima Edizione: 20 Maggio 2017

Narrazione: Prima persona, pov alternati Sara / Stefano

 Giudizio personale: 5 / 5
 
"Un romanzo d'amore delicato e ricco di quotidianità. Puoi fidarti di me è un concentrato di eventi che porteranno Sara e Stefano a odiarsi prima e a sprofondare in un vortice di sentimenti inattesi dopo. L'Autrice, con il suo stile lineare e senza fronzoli, dà vita a un intreccio reale, in cui i due protagonisti sono costretti a guardarsi dentro per poter affrontare le dure prove che gli si pongono innanzi. Dedicato agli amanti delle storie romantiche con un pizzico di suspense che rende la narrazione misteriosa."
[L'Editore]

Sara ama il suo gatto e il suo lavoro di maestra elementare. Il palazzo in cui vive è diventato per lei come una seconda famiglia e lentamente sta imparando a leccarsi le ferite che la vita le ha inferto.
Stefano ha deciso di prendersi cura dell'unica famiglia che gli è rimasta: il suo fratellino Luca. Per farlo, si è trasferito e, per quanto non sia facile per lui, non è pentito della sua scelta.
Appena Sara e Stefano s'incontrano, tra loro scatta un'antipatia reciproca basata solo sui pregiudizi che inizialmente provano l'uno per l'altra.
Stefano non ha mai conosciuto una persona più saccente di Sara, sempre pronta a rimproverarlo per ogni sua mancanza e Sara non sopporta la sua arroganza, non accettando mai consigli da chi vuole solo aiutarla.
Decisi a frequentarsi non oltre il dovuto, dovranno fare i conti con le strane effrazioni che colpiscono il palazzo. Perché hanno puntato Sara? Che cosa centra lei con questi strani avvenimenti?
Lei è spaventata e senza che se ne renda conto finisce con l'appoggiarsi a una persona che comincia a vedere sotto un'altra luce. Il suo problema però, è che da tempo ha smesso di fidarsi degli altri. Riuscirà Stefano con il suo sorriso sempre pronto a conquistare il suo cuore e soprattutto la sua fiducia?

Buon pomeriggio cari lettori e care lettrici <3
Come inaugurare al meglio l'inizio di un nuovo mese? Ma con una nuova recensione, ovviamente.
Adoro i mesi estivi perché è proprio in questi mesi che le CE si sbizzarriscono, mettendo sul mercato tante letture fresche e pimpanti adatte ad affrontare al meglio le calde giornate della stagione estiva.
Oggi sono molto emozionata (e onorata) perché vi parlo dell'ultimo libro scritto da una giovane blogger che noi tutti conosciamo molto bene per la sua dedizione al blog I miei magici mondi. Già dicendo il nome del blog possiamo subito pensare a lei, ossia alla dolce Susy Tomasiello. E' il primo libro che leggo della nostra Susy e direi che come prima impressione non è andata affatto male.
Susy è veramente una donna ricca di sorprese e l'ultima ce l'ha fatta regalandoci il suo nuovo libro Puoi fidarti di me, edito dalla CE Genesis Publishing lo scorso 20 maggio.
Siete pronti a partire per Napoli e a fare la conoscenza di Stefano e Sara?
Venite a scoprire cosa ne penso della nuova storia firmata Tomasiello!

Sara è un'insegnate elementare con la passione per i bambini e per il suo gattone Tiger. Vive in un palazzo di Napoli dove è ben voluta da tutti e che lei considera come una famiglia. Proprio in questo edificio un giorno si scontra con Luca, un bambino dolce e divertente che è appena arrivato in città insieme al suo fratello maggiore Stefano. Sara mostra fin da subito un affetto particolare per Luca che dietro quel sorriso e quegli occhioni nasconde una storia triste e dolorosa. Infatti, dopo la morte dei genitori, Stefano ha deciso di trasferirsi a Napoli per regalare un nuovo inizio al fratellino e per prendersene cura nel migliore dei modi. Si ritrova così a vestire i panni da genitore prima del tempo, cercando di essere responsabile e mettendo Luca al primo posto su tutto. Sara trova quel ragazzino adorabile e, quando se lo ritrova nella sua classe, non può che esserne felice e cerca subito di aiutarlo a relazionarsi con gli altri compagni di classe. Quando però Sara accompagna i ragazzi all'uscita di scuola per consegnarli ai genitori, nessuno sembra accorgersi di Luca. Il tempo passa e l'espressione di Luca si fa via via addolorata, tanto da spingere Sara a portarselo con sé nel suo appartamento e a maledire quell'irresponsabile di suo fratello. L'incontro tra Stefano e Sara non è dei più piacevoli. Sara crede fortemente che Stefano sia arrogante e presuntuoso, mentre lui la reputa una sapientona "so tutto io". L'unica cosa che sembra legarli è Luca e di comune accordo decidono di non frequentarsi più del dovuto.Tuttavia, quando Sara si ritrova vittima di misteriosi atti di effrazione in casa sua, Stefano sembra diventare tutto ad un tratto premuroso e gentile. Questo suo nuovo aspetto la manda in confusione, facendole provare sentimenti contrastanti. Sara si ritrova eccitata e impaurita allo stesso tempo. Impaurita perché non vuole soffrire di nuovo. La fiducia è difficile da guadagnare e Stefano farà di tutto per conquistare quella di Sara.
Puoi fidarti di me è stata senza ombra di dubbio una piacevolissima lettura che mi ha portata a divorare le pagine in un paio d'ore. La storia di Sara e Stefano mi ha completamente assorbita per la sua semplicità e leggerezza. La narrazione non è mai noiosa grazie allo stile genuino e scorrevole dell'autrice e a un velo di mistero che regna durante tutta la vicenda. I personaggi di questo libro sono tutti molto realistici. Non c'è niente di forzato in questa storia e ciò me l'ha fatta apprezzare ancora di più. Ho stimato il personaggio di Sara e per alcuni aspetti mi ci sono rivista. Anche io, come lei, ho problemi a fidarmi delle persone e so che significa non riuscire a dare completamente se stessi all'altra persona per paura di rimanerci male e di soffrirne. L'ho amata per il suo caratterino e per la sua linguetta tagliente che ha sempre una risposta a tutto e che ha fatto impazzire quel bel presuntuoso di Stefano. Ci sarebbe tanto altro da dire, in realtà ci sarebbe tanto da dire su ognuno dei personaggi della Tomasiello perché tutti, e dico tutti, mi hanno lasciata qualcosa (anche il gattone Tiger), ma mi trattengo lasciando a voi il piacere di scoprirli uno ad uno. Ve lo consiglio decisamente, in particolare se siete alla ricerca di qualcosa di romantico, ma non troppo impegnativo.
                         
   
Livello di sensualità: 2/5
Livello di umorismo: 3/5
Finale: No Cliffhanger





6 commenti:

  1. Nicky ma grazie!
    Una recensione davvero bellissima.
    Sono felice che il libro ti sia piaciuto, è bellissimo leggere che tutti i personaggi ti hanno lasciato qualcosa.
    Grazie per aver letto il mio libro, grazie :K :k

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un piacere per me leggere questa storia :)
      Brava, brava e ancora brava Susy!!

      Elimina
  2. Ciao Nicky!!
    Che super voto gli hai dato!!!
    Mannaggia, devo proprio leggerlo questo libro!!! :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine:)
      Assolutamente meritato :D

      Elimina
  3. Ciao Nicky! Anch'io presto mi immergerò in questa lettura *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai benissimo Jess. E' una lettura leggerissima e romantica *W*

      Elimina

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤