lunedì 20 ottobre 2014

Recensione: Un amore al mirtillo di Mary Simses


INTRODUZIONE
Scrittrice: Mary Simses
Titolo: Un amore al mirtillo
Genere: Contemporary Romance
Numero Pagine: 300
Costo: 16,00€ 
Casa Editrice: Mondadori
Traduzione: Maria Carla Dallavalle
Prima Edizione: 3 Giugno 2014
Giudizio Personale: 3 stelle su 5

TRAMA
Quando Ruth, la sua adorata nonna, le chie­de di realizzare il suo ultimo desiderio prima di morire, Ellen Branford, giovane avvocato in carriera di New York, non esita un solo istante ad accettare e si mette subito in viaggio per esaudirlo: deve recapitare una lettera di Ruth al suo primo amore nella cittadina di Beacon, nel Maine, patria dei campi di mirtilli. Il giorno del suo arrivo, Ellen cade in acqua mentre sta facendo delle foto su un pontile e viene salvata da Roy, un affascinante sconosciuto che lei, presa dall'enfasi del momento, ringrazia baciandolo con passione. Il giorno dopo, la foto del bacio è sulle pagine di tutti i quotidiani del posto ed Ellen diventa una piccola celebrità locale. Lei, che tra l'altro è a un passo dal matrimonio con Hayden, un giovane di ottima famiglia, non sa che pesci pigliare, e tutte le sue certezze e la sua vita preordinata cominciano a vacillare. La gentilezza degli abitanti del luogo, i ritmi piacevoli della provincia e il delizioso cibo le fanno ben presto dimenticare la vita fatta di apparenze che conduceva a New York. Quando Hayden si presenta a Beacon, Ellen non può più mentire a se stessa e deve affrontare l'attrazione sempre più forte che prova per Roy e capire cosa vuole veramente per sé. Hayden o Roy? New York o Beacon? La risposta è tutta in un irresistibile muffin ai mirtilli.


La storia...

Ellen Branford non potrebbe chiedere niente di meglio dalla vita: oltre ad essere un affermato avvocato newyorkese, è prossima al matrimonio con un aspirante politico. Come tutte le cose belle, però, anche questa è destinata a finire quando la sua adorata nonna Ruth muore e come suo ultimo desiderio le chiede di recapitare una lettera al su primo amore nella piccola cittadina del Maine. Per Ellen è un incubo abbandonare la sua frenetica New York e di certo cascare nelle acque di Baecon appena arrivata non aiuta la situazione. Per fortuna sua interviene Roy, un ragazzo molto attraente, che la porta in salvo. Ellen presa dall'entusiasmo del momento lo ringrazia baciandolo intensamente per poi scappare via quando riprende il comando delle sue facoltà mentali. Eppure quel bacio da poco continua a tormentarla. Intanto, il compito assegnato dalla nonna, apparentemente semplice, risulta dimostrarsi una vera impresa dato che il destinatario risulta non comparire da nessuna parte. A completare le sue frustrazioni e farla precipitare a fondo ci pensa la foto di quel famoso bacio sulle copertine del giornale locale che la fanno diventare presto una piccola celebrità (La Nuotatrice). Sul punto di abbandonare Baecon per non aver concluso niente, viene trattenuta da un importante informazione che la condurrà in un'avventura che ha a che fare con la scoperta della vera identità di sua nonna...... Chi era veramente Ruth?, e che la terrà strettamente legata a quel giovane, Roy.


"Iniziavo a vedere Beacon con occhi diversi. Stava diventando quasi attraente"
"Baecon stava svelando i suoi segreti ed ero elettrizzata all'idea di esserne la destinataria."

Quando Hayden, il compagno di Ellen, verrà a trovarla nel Maine, la ragazza deve affrontare una delle decisioni più importanti della sua vita. Lasciare la tranquilla Baecon per tornare a New York o rimanere nel piccolo paesino circondata dal calore della gente godendosi le piantagioni di mirtilli?.


I miei pensieri...

Solitamente ciò che mi spinge a leggere un libro è la sua trama. Nel caso di Un amore al mirtillo, però, è la copertina gustosa ad avermi attratta come una falena è attratta dalla luce. Mi incuriosiva la combinazione dei mirtilli all'amore. Si insomma, un'idea originale che si distingue dai soliti titoli monotoni. Il "succo" della storia, per restare in tema con i mirtilli, è ben chiaro a tutti dalla breve sintesi fatta sopra, perciò occupiamoci da come è espresso il contenuto. Il libro mi ha ricordato vagamente il film "Letters to Juliet" di Gary Winick per alcune sottili somiglianze. Come, ad esempio,il fatto che entrambe le storie ruotano attorno ad una epistola e che le protagoniste si imbattono nella ricerca di una verità. La Simses ci offre una lettura sicuramente diversa dal solito riempita con ampie descrizioni che, a parer mio, fanno calare l'interesse del lettore. Infatti ricordo che interrompevo la lettura ogni volta che mi imbattevo in una di queste digressioni. Che noia!!. Non solo è stancante, ma toglie anche il ritmo alla narrazione facendoti perdere di vista il filo narrativo principale e procedere lentamente!!! Se invece siete amanti di scene intrise di particolari questo libro fa per voi.
La storia d'amore è affrontata davvero con tanta leggerezza tenendo il livello di sensualità davvero basso....anzi inesistente quasi del tutto!!. Roy, non mi ha conquistata come speravo dato che si fa vivo un po' troppo poco per i miei gusti. Una cosa positiva, del fattore descrittivo, è che il libro ti offre una completa playlist da ascoltare per poi aiutarti a rivivere la storia letta. Peccato che sia musica di anni molto remoti...salvo per due o tre tracce. Fortunatamente è presente un po' di ironia che è la causa per cui non ho abbandonato il libro. Quest'ultimo, inoltre, ti fa commuovere, o almeno per me l'ha fatto, grazie al significato racchiuso nelle epistole e per la storia tormentata di Ruth. Personalmente ho trovato più intrigante e bella la sua storia con Chet che quella di Ellen e Roy. Comunque se potessi tornare indietro non lo leggerei dato che corrisponde ben poco al mio "ideale" di libro, il quale deve essere invece schietto, divertente, scorrevole e sensuale!!! Nel complesso il mio giudizio sul libro è racchiuso in tre belle stelle d'oro!


"Mi sono innamorato di te, Ellen. La sostanza è questa. Sono innamorato di te e voglio che noi due stiamo insieme. So di poterti offrire una vita serena. So di poterti rendere felice. E' una promessa."

Colonna sonora di Un amore al Mirtillo (Keith Urban - Long Hot Summer)



In conclusione gli affido 3 dolcetti su 5

Nessun commento:

Posta un commento

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤