venerdì 3 febbraio 2017

Recensione: "Questo piccolo grande errore" di Viviana Leo

Scrittrice: Viviana Leo

Titolo: Questo piccolo grande errore

Genere: Contemporary Romance

Serie: Autoconclusivo

Numero Pagine: 256

Costo: 3,99 / 5,90 €

Casa Editrice: Newton Compton

Prima Edizione: 17 Gennaio 2017

Narrazione: Terza persona

Giudizio Personale: 5 / 5
Dall’autrice del bestseller Sei solo mio

Lucy è una ragazza insicura, cicciottella e piena di complessi. Una sera, uscita da una discoteca, entra per gioco nello studio di un mago insieme alla sua migliore amica. Ed è così che l’incantesimo ha inizio… La mattina dopo Lucy si ritrova a letto con Steven Darrin, attore famoso e bellissimo, di cui lei è una grande fan. Lui è spaesato: come è finito lì? E cos’è quel filo rosso che li lega e resiste a qualsiasi tentativo di essere tagliato? Liberarsi è impossibile, anche stando alle parole del mago. E così, intrappolati da quel filo che solo loro vedono, i due partono per New York, dove Steven sta girando un film. Per una star del cinema come lui, portarsi sempre appresso una ragazza è una vera tortura, ma pian piano il bell’attore si accorge che Lucy è diversa dalle donne a cui è abituato: non è attenta al trucco e all’abbigliamento, non è ossessionata dalla linea... Che ci sia qualcosa, in quella ragazza dalle curve morbide, capace di attrarlo?

Lui è un attore bellissimo. Lei una ragazza che passa inosservata. La magia di un mago però li ha legati… E la vicinanza forzata a volte può riservare piacevoli imprevisti…


Buonasera miei cari Readers <3
Il fine settimana è alle porte e non poteri essere più felice. Ho un sacco di lavoro da finire e tantissime recensioni da postare, quindi userò questi due giorni di relax (si fa per dire xD) per portarmi avanti. Come potete vedere, ho apportato delle modifiche estetiche nel presentare le recensioni che spero tanto vi piacciono. A me fanno impazzire, ma ovviamente sono di parte avendoci lavorato per quasi un giorno intero ehehe. Comunque, come ho detto prima, ho un bagaglio pesante di lavoro e vorrei cominciare subito ad alleggerirlo parlandovi di un libro (e che libro) che mi ha sorprendentemente colpito. In maniera positiva, ovvio. Quando ti trovi a dover parlare di un libro che ti è piaciuto, la difficoltà sta nel riportare esattamente tutto quello che vuoi dire, nel modo più soddisfacente possibile, da spingere i lettori a cimentarsi nella lettura. Spero tanto di farvi incuriosire con le mie parole perché... beh, perché altrimenti sarebbe un vero peccato :P


Non conoscevo Viviana Leo prima di questo romanzo, un errore gigantesco da parte mia perché la scrittrice mi ha incantata con il suo modo di scrivere. Ho letto ogni singola pagina con avidità, grazie ad una narrazione fluida e ironica, sperando di non arrivare mai alla fine. La storia è raccontata in terza persona e parla di Lucy, una ragazza cicciottella e insicura nel quale tutte noi possiamo immedesimarci (finalmente una ragazza bel lontana dai comuni stereotipi), che una mattina, dopo aver sfidato e indispettito un bizzarro stregone, si ritrova legata, attraverso un filo rosso, al suo attore preferito, Steven Darrin. Spezzare questo legame è impossibile, così come è impossibile mischiare due realtà così diverse tra loro, due persone che non hanno niente a che fare l'una con l'altra, ma che per magia non si possono separare. Ho riso come una matta. Lucy è un personaggio fantastico, praticamente senza filtri che mi ha intrattenuto come poche. Altro che protagoniste complessate e belle da mozzar il fiato. La nostra dolce e genuina Lucy le travolge tutte con un tir in corsa. Steven è un playboy con i controcaz.. ops, dicevamo... è un personaggio che è abituato ad ottenere tutto a qualunque costo, comprese le belle donne. Due protagonisti completi con una parlantina vivace. I loro scontri sono carichi di sarcasmo, di ironia e .. ovviamente di tensione sessuale. Un romanzo esuberante, divertente, vi giuro non ho mai riso così tanto. 

Si allontanò di scatto da lei con un'espressione incredula dipinta sul volto.
"Ahi! Ma che diamine...". Si toccò le labbra e notò del sangue sulle dita. Lucy l'aveva morso!
"Così impari a circuire una signora".
Sul volto di lei un sorriso soddisfatto.
"Non tutte ti desiderano, Steven. Io, per esempio, se permetti, preferisco tornare alle mi tartine".

Un bel peperino la nostra Lucy non trovate? E questo è solo un assaggio di quello che troverete all'interno di questo scoppiettante romanzo. La vera magia l'ha realizzata l'autrice dando vita ad una storia che, seppur inverosimile (puuuurtroppo), ha tutte le carte in regola per regalare al lettore ore piacevoli e di lasciare che i sogni prendano il sopravvento.





Livello di sensualità: 2/5
Livello di umorismo: 5/5
Finale: No Cliffhanger

4 commenti:

  1. Ciao Nicky,
    trovo questo libro molto carino ma secondo me si è perso un pò nel finale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy:),
      Come mai? Anche se é stato scontato, non mi é dispiaciuto questo finale per mettere fine alla storia. Un finale molto da "felici e contenti"**

      Elimina
    2. No, non mi ha disturbato l'essere scontato secondo me potevano fare un capitolo in più che spiegava invece di farli essere direttamente felici e contenti perchè a quel punto sarebbe stata una storia, a mio parere, perfetta

      Elimina

Il vostro pensiero è importante ◕‿◕
Lasciate un commento e vi risponderò con piacere ❤