domenica 31 gennaio 2016

Recensione: "L'amore non è mai una cosa semplice" di Anna Premoli

INTRODUZIONE
Scrittrice: Anna Premoli
Titolo: L'amore non è mai una cosa semplice
Genere: New Adut
Numero Pagine: 320
Costo: 9,90€ 
Casa Editrice: Newton Compton
Prima Edizione: 19 Novembre 2015.
Giudizio Personale: 5 dolcetti su 5


TRAMA
E se per ottenere un buon voto all’università dovessi fare amicizia con qualcuno che proprio non ti piace? Lavinia pensava che nella vita avrebbe insegnato e invece, dopo la maturità, si è lasciata convincere dai genitori a iscriversi a Economia. È ormai al suo quinto anno alla Bocconi, quando si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a partecipare all’iniziativa. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?
Una nuova commedia romantica dalla regina del romanzo femminile italiano.


Dall’autrice del bestseller Ti prego lasciati odiare
Vincitrice del Premio Bancarella
Pubblicata in 5 Paesi
Oltre 500.000 copie

Lei studia economia alla Bocconi. Lui ingegneria al Politecnico. Si conoscono ed è odio a prima vista. Ma per superare un esame saranno costretti a collaborare…

La mia recensione...
Buona domenica bellezze, vi scrivo in preda ad una rabbia nera a causa del derby di Milano. Chi ha seguito la partita ed è interista sa di cosa sto parlando. Ma quante partite dobbiamo perdere per farvi entrare in testa che Icardi è sopravvalutato? Prendere il palo ad un rigore, questo è un giocatore stimato di serie A?? Ma fatemi il piacere. Un'altra ennesima figuraccia a San SiroT.T. Scusate il piccolo sfogo :') Oggi torno con una nuova recensione del libro "L'amore non è mai una cosa semplice" della fantastica Anna Premoli. Chi mi conosce sa già quanto io possa amare questa brillante scrittrice dalle mani magiche. Dato che non mi perdo un suo libro, non ho esitato a
fiondarmi su questa  lettura, sicura che non mi avrebbe delusa. E' da un bel po' di tempo che avrei dovuto recensire questo romanzo, ma per via degli esami ( che per altro non ho ancora terminato T.T) non ho avuto molto tempo a mia disposizione. Infatti ho interrotto tutte le mie letture, le mie rubriche e altre cose aderenti al blog e alla mia vita privata. Tornando a parlare di questo libro, vi posso dire che, a chi sono piaciuti i libri della Premoli precedenti va sul sicuro cimentandosi in questa lettura, mentre per chi non ha letto mai niente di questa scrittrice...incominciate a farlo partendo da questo libro!!! La storia si può capire benissimo dalla trama che ci mette in evidenza questi due protagonisti che sono l'uno l'opposto dell'altra. Il nerd imbronciato e la ragazza amante dei social e dei sorrisoni a trentadue denti. Immaginate ora questi due profili sopra descritti, costretti a lavorare insieme ad un progetto
universitario....un disastro di situazione, vero? Nel libro se ne vedranno delle belle (non voglio anticiparvi nulla... ma quanto è difficile xD), ma soprattutto vedremo come queste due persone, così diverse, possano trovare dei punti in comune su cui aprirsi e confrontarsi. La storia, in effetti, paragonata alle altre della scrittrice, non mostra tutta questa originalità. Come punto a favore c'è da dire che si tratta di una storiella piacevole e piena di ironia. Una cosa che ho apprezzato e che fa distinguere questa storia dalle altre, è il fatto che qui abbiamo un personaggio maschile completamente diverso dallo stereotipo di protagonista proposto e riproposto sempre in mille salse. Inizialmente sono rimasta un po' delusa, ma poi ho davvero apprezzato questa scelta della scrittrice. La lettura è molto scorrevole, si tratta del libro che si divora in un paio d'ore. Il punto di vista è quello di Lavinia. Un particolare che è stato molto apprezzato da me è la decisione di aprire ogni capitolo con una citazione del "Piccolo Principe". Ve lo consiglio tantissimo, in particolare lo consiglio a quelle ragazze che cercano una lettura spensierata, semplice, dolce e simpatica.

In conclusione gli affido 5 dolcetti su 5

lunedì 25 gennaio 2016

Segnalazione: "Così vicini" di Arianna Cesana

Salve bella gente, scusate la mia assenza in questi giorni, ma sono in pieno periodo di esami e ho un sacco di lavoro da fare. A proposito, festeggiamo inseme il mio primo 30 da universitaria!! Yeeeeeeeeahhh!! Ok, finito. Torno oggi, perché mi è arrivata una richiesta sulla mia pagina Facebook, da parte di una scrittrice che mi ha gentilmente chiesto di far conoscere il suo libro "Così vicini". Arianna ci tiene veramente tanto a far conoscere la sua storia ad un vasto pubblico e il suo libro parla di tematiche molto delicate come la violenza e il bullismo. Vi lascio all'anteprima, io vi mando un bacione :)xx. Lasciatemi un commentino qui sotto con i vostri pareri su questo libro.

Titolo: Così vicini
Scrittrice: Arianna Cesana
Collana: Sàtura (Leone editore)
Dimensione: 14 x 21 cm.
Pagine: 448
Prima edizione: 2015
Prezzo: 12,90 eur.
Link direttoqui

TramaDario vive a Firenze con la nonna in quanto orfano di genitori. è timido, introverso e sensibile. ciò lo porterà ad essere vittima dei più prepotenti.  Emma è nata in una delle famiglie della Milano-bene: ricca, vanitosa e poco affettuosa. Da adolescente si crea un mondo parallelo fatto di amicizie, amori e divertimento; fino a quando un trauma inaspettato farà crollare tutto. 
Un viaggio introspettivo attraverso le vite di due anime così simili, ma così diverse, che vi travolgerà e vi farà innamorare di questa storia.

Chi è Arianna Cesana?
Arianna Cesana è nata nel 1993 e vive a Carnate. Si è laureata in Lettere moderne all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi in letteratura latina. Attualmente si è iscritta alla laurea magistrale in filologia moderna. Questo è il suo primo romanzo con Leone Editore.
Oltre che scrittrice, ambisce a diventare insegnante di latino al liceo. 

mercoledì 13 gennaio 2016

Intervista a Valeria Luzi

Buondì cari fanciulli, oggi ho in serbo per voi una bellissima sorpresa che vi avevo annunciato anche sulla mia pagina facebook... sorpresa che avrete già capito dal titolo del post... ma non importa xD. Prima di andare al sodo, volevo dirvi che all'università sono entrata ufficialmente in periodo di esami (stress alle stelle) e che sarò in questi giorni impegnata con lo studio, quindi di conseguenza l'attività del blog sarà rallentata. Tornando a noi... ho contattato Valeria prima delle vacanze di Natale, per chiederle di rilasciare una piccola intervista per il mio blog riguardo al suo libro "Ti odio con tutto il cuore". Avevo già preparato questo "incontro" parecchio tempo fa, ma tra una cosa e un'altra alla fine rimandavo sempre la spedizione. Voglio ringraziare anche qui la scrittrice per la sua disponibilità e gentilezza nel rispondermi. Premetto che a me questo libro è piaciuto molto e lo consiglio a quelle persone che cercano una lettura leggera e spensierata /qui la mia recensione/.

Nicky: Salve Valeria,
grazie per avermi concesso questa intervista.

Ti odio con tutto il cuore” è stato davvero un fenomeno editoriale, scalando le classifiche degli store online e diventando poi a seguire la prima scelta delle ragazze nelle librerie. Ti saresti mai aspettata una cosa simile?

ValeriaDi certo speravo di ottenerlo e in fondo ho sempre saputo che sarei riuscita ad avere successo. Il problema era solo capire le tempistiche, ma quando il talento si associa a un’incrollabile determinazione, è quasi impossibile non sfondare.
Alcune persone mi dicono che sono stata fortunata a realizzare il mio sogno e io rispondo loro che sicuramente la fortuna è sempre meglio averla dalla propria parte, ma quella rappresenta solo l’un per cento della vittoria. Il restante 99 per cento  è il duro lavoro di ogni giorno, è resistere quando tutti dicono di mollare, è rialzarsi dopo l’ennesima sconfitta sperando ancora di vincere. 

NickyQuesto romanzo, chick lit all'italiana, racconta la storia di odio e amore di Micheal e Susi. Come ti è venuta in mente? Chi ti ha ispirato?


ValeriaNonostante il mio enorme amore per la lettura, fino al 2013 non avevo mai letto un romanzo rosa. Quando ho scoperto “Ti prego lasciati odiare” di Anna Premoli, ho capito che mi sarebbe piaciuto molto scrivere un libro divertente e romantico come quello e ho tentato.Avendo vissuto a New York un anno lavorando in un ristorante italiano, ho deciso di ambientare il mio libro nella Grande Mela, ma con personaggi italo americani. I protagonisti, infatti, sono Susi Gentile, trentenne fallita, bravissima solo a collezionare storie sbagliate e Michael Di Bella, chef star della TV, come Gordon Ramsey. Fino all’ultimo anno del liceo sono stati migliori amici per poi litigare ferocemente e non parlarsi più per i successivi dieci anni. Ma il destino decide di metterli di nuovo fianco a fianco nel rilancio del ristorante di famiglia, facendo scatenare prima la guerra e poi, ovviamente l’amore.

NickyParliamo di Micheal. Questo personaggio è davvero accattivante e bellissimo. Per descriverlo hai preso qualcuno in particolare come riferimento?

ValeriaNel periodo in cui ho scritto “Ti odio con tutto il cuore”, cioè autunno 2013, andava in onda una delle mie fiction preferite “Squadra Antimafia 5” con il bellissimo Marco Bocci.  Quindi confesso che quando immaginavo il mio Mike, era proprio a lui che pensavo. Selvaggi capelli corvini, penetranti occhi neri, filo di barba e fisico scolpito. Anche per il carattere forte, ma allo stesso tempo dolce, mi sono ispirata al personaggio di Calcaterra, che corrispondeva al mio ideale di uomo. Romantico, protettivo, ma anche bello e dannato.

NickyIl libro racchiude tante scenette divertenti e romantiche. C'è una di queste a cui sei particolarmente affezionata?

ValeriaAncora adesso, quando rileggo il mio libro, mi chiedo come ho fatto a partorire alcune scene e rido ancora. Sono affezionata a tutte, ma quelle che sono rimaste nel mio cuore, sono ovviamente quelle d’amore, soprattutto in cucina, tra i fornelli. Anche in “Mi manchi troppo per dimenticarti”, il seguito della storia di Susi e Mike, ci sono parecchie scene esilaranti e davvero romantiche.

NickyCosa metteresti come colonna sonora al tuo libro?

ValeriaQuando scrivo, ascolto sempre canzoni d’amore, soprattutto straniere, perché così entro meglio nel mood rosa. La cantante preferita di Susi è Madonna, che rispecchia molto bene il suo carattere vulcanico. Comunque nel mio canale su Youtube, si può trovare l’elenco completo della musica che ascolto mentre scrivo, ma occhio al diabete, perché è una compilation veramente sdolcinata.

NickyHai mai pensato, in futuro, di scrivere libri di tutt'altro genere, come ad esempio horror o thriller, o resti fedele ai romanzi rosa?

ValeriaSono una persona molto solare per la quale l’amore ha la priorità su tutto, quindi horror e thriller non sono assolutamente nelle mie corde. Penso proprio che continuerò con i romanzi rosa, cercando sempre di migliorare nella scrittura e con la speranza di continuare a far emozionare sempre di più il mio pubblico. Poi nel futuro… tutto è possibile, specialmente con me!

E con quest'ultima domanda, siamo giunti al termine dell'intervista. Io ringrazio ancora Valeria (ti chiedo scusa ancora per aver confuso il tuo nome, ma a volte la mia testa non si sa dove sia xD). Anche io ho letto il libro della Premoli, "Ti prego lasciati odiare", e mi è piaciuto tantissimo. Infatti sono entrambe storie divertenti, con protagonisti interessanti che covano questo sentimento di odio/amore. Continua a sbizzarrirti con l'immaginazione perché, davvero, la gente cerca questo tipo di storie che, seppur conosciute, non stancano mai...almeno per me *-*. A voi, cari lettori, ricordo che è disponibile il secondo libro di Valeria "Mi manchi troppo per dimenticarti", di cui vi lascio la trama qui sotto con la copertina.


Dopo anni di litigi, il grande chef Michael Di Bella è finalmente riuscito a conquistare la sua migliore amica/nemica. Lui e Susi vivono insieme a Manhattan e hanno già fissato la data del matrimonio. Ma cosa può succedere se un incidente molto particolare cancella dalla memoria della futura sposa gli ultimi dieci anni della sua vita, riportandola ai tempi dell’adolescenza? E non c’è niente di più difficile e faticoso che riconquistare il cuore di una ragazza testarda e capricciosa come Susi Gentile. Eppure, proprio quando Michael sta per perdere la speranza, ecco che un inatteso colpo di scena riaccenderà la passione tra i due…




Valeria Luzi ha trent’anni e vive a Roma. Dopo la laurea in Filosofia, per perfezionare il suo inglese ha lavorato tra Londra, New York e Barcellona. In giro per il mondo ha scoperto la sua vera passione: la scrittura. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo breve. Con la Newton Compton ha pubblicato Ti odio con tutto il cuore, che ha riscosso un notevole successo di pubblico, rimanendo in classifica dei libri più venduti per settimane, e Mi manchi troppo per dimenticarti.

giovedì 7 gennaio 2016

Rubrica: #4 I consigli di Nicky


Buongiorno ragazzi o meglio buon pomeriggio vista l'ora xD, le feste sono praticamente giunte al termine e con loro tutto il nostro entusiasmo T.T (riavvolgere il nastro per favoreeeee >.<) Sono tornata dal mio viaggio in Emilia Romagna il 2 di Gennaio, giusto in tempo per l'epifania e per aprire la mia bella calzona piena di dolci *-*. Ho passato un capodanno bellissimo, insieme al mio compagno che mi ha raggiunto qui a Cesenatico, ballando fino al mattino e urlando insieme ad una band romagnola xD. Come era prevedibile in questi giorni sono riuscita a farmi viva solo tramite pagina facebook con qualche scatto dei posti che ho visitato per la milionesima volta:..sono abitudinaria che ci volete fare xD. Dunque, molti oggi hanno ripreso la scuola e, poveri, vi faccio un grande in bocca al lupo per questo secondo quadrimestre. Mentre chi, come me, riprenderà le lezioni l'11 di Gennaio...arriverà anche la nostra ora! Haha ok basta drammatizzare e godiamoci questi ultimi giorni...anche se poi arrivano gli esami...e io non ho aperto un libro...ok STOP! Vacanze, perché passate così velocemente?!?. Oggi vi propongo un nuovo appuntamento con i consigli di Nicky, in cui il tema protagonista sarà il viaggio (che casualità xD) Nello specifico, vi elencherò le mie cinque mete che sogno di visitare. Curiosi? Partiamo con la prima...

1) AMSTERDAM


La curiosità di vedere Amsterdam mi è venuta ascoltando una mia amica dell'università che non faceva altro che ripetere "quant'è bella questa città" oppure "non vedo l'ora di tornarci, appena metto su un discreto gruzzoletto ci torno" e via così per un'oretta. Insomma me ne parlava benissimo, elogiando ogni sua costruzione che ho pensato "...ahhh un altro motivo per superare la paura dell'aereo".

2) PARIGI


L'amour...l'amour....l'amour...! Oh Parigi, Parigi la città dell'amore! Incredibile io ancora non l'ho visitata. Com'è possibile? Questa città mi ha sempre affascinato nonostante girino voci sulla poca accoglienza francese. Non mi lascio assolutamente intimorire, la voglia di vedere il capoluogo francese e...Disneyland Paris è assai più forte :P

3) LONDRA


Ok, lo ammetto,.. da quando mia sorella è tornata per le festività natalizie da Londra e non ha smesso neanche per un secondo di lamentarsi nel dire di non vedere l'ora di tornarci, un po' di voglia è salita anche a me. Dopotutto il fascino londinese è irresistibile, ma anche sapere di trovare lì, gli Harry Potter studios *-*

4) PRAGA


Ok, non pensate male ora. Sono consapevole della fama di cui gode questa città, ma sinceramente mi è irrilevante. Dopo le parlantine di mio cugino e del mio compagno che, ovviamente, non sono andati lì per approfondire il loro bagaglio culturale, ho deciso che anche Praga potrebbe rientrare in una mia possibile scelta di viaggio. Scorrendo siti internet e foto nelle varie gallery, ho visto che Praga è anche altro e che vale la pena visitarla.

5) BARCELLONA


Io amo la Spagna. Adoro la loro lingua, la loro cultura, il loro essere così calienteeee *-*. Sono già stata a Barcellona, ad Aprile dello scorso anno, per due settimane con la scuola. Sono state due settimane bellissime (compagnia a parte eh :/) Questa città è di una bellezza incredibile, la consiglio davvero a tutti. Io non vedo l'ora di tornarci**. Questa foto è stata scattata dalla terrazza di casa Batllò, opera dell'architetto Gaudì.

E con Barcellona siamo arrivati alla fine del mio preziosissimo elenco dei posti da visitare. Ora devo seriamente riuscire a sbarazzarmi di questa fobia di volare >.<'
Quali sono invece le vostre mete future? Aspetto le vostre risposte nei commenti
Tanti bacioni e vi auguro, in ritardo, un felice 2016 :)xx